• sabato 5 febbraio 2011

Il chilo standard non pesa più un chilo

E quindi bisogna sostituirlo: il nuovo modello non sarà un oggetto e verrà legato alla costante di Planck

Il chilo standard è attualmente un cilindro che si trova nell’Ufficio internazionale dei pesi e delle misure, vicino Parigi. Spiega l’Economist che l’oggetto, composto da una lega di platino e iridio, confrontato con le sue copie ha presentato una variazione di 69 microgrammi (un microgrammo è la milionesima parte di un grammo). Il prototipo appartiene al mondo degli oggetti fisici, e come tale è sogetto a perturbazioni. Per questo alcuni scienziati si sono riuniti a Londra per trovare un altro riferimento, cercando di ancorare il chilo a una costante universale, così come avvenuto per il secondo e il metro. La strada è utilizzando la costante di Planck, calcolata in termini di massa in un esperimento con una bilancia di Watt. Trattandosi di grandezze subatomiche, bisognerà però attendere qualche anno perché gli strumenti siano così sofisticati da ridurre la percentuale di errore.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.