• Mondo
  • lunedì 20 Dicembre 2010

L’OSCE denuncia i risultati delle elezioni in Bielorussia

Le procedure di conteggio in metà dei collegi sono state giudicate "bad or very bad"

Gli osservatori internazionali dell’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione Europea hanno annunciato di avere verificato gravi irregolarità nello svolgimento delle elezioni in Bielorussia, i cui risultati ufficiali hanno portato ieri notte a grandi proteste in piazza a Minsk e a centinaia di arresti e repressioni violente.

In metà dei collegi del paese il conteggio – che ha dato al presidente Lukashenko, al suo quarto mandato, l’80% dei voti – è stato giudicato “bad or very bad”. L’OSCE ha anche criticato l’attacco della polizia contro i manifestanti. L’ambasciata americana e il ministro degli Esteri tedesco hanno denunciato le repressioni di ieri sera come inaccettabili.

La notte di proteste a Minsk (foto e video)
Cosa succede in Bielorussia