• Mondo
  • lunedì 2 Agosto 2010

L’isola dei rifiuti nella Diga delle Tre Gole

Le recenti inondazioni hanno portato una quantità di spazzatura mai vista prima nelle acque del bacino

Più di 150 milioni di persone vivono in prossimità della diga e lungo il corso del fiume

Tonnellate di rifiuti minacciano di ostruire la Diga delle Tre Gole, l’enorme barriera artificiale nella provincia del Hubei in Cina. L’allarme è stato lanciato oggi dal China Daily, grande quotidiano cinese in lingua inglese.

L’enorme quantità di immondizia che si è accumulata nell’area potrebbe ostruire i canali di deflusso delle acque. Nonostante il numero di rifiuti gettati nel fiume sia diminuito negli ultimi anni, le recenti inondazioni hanno portato un’enorme quantità di rifiuti – tronchi di albero, bottiglie di plastica e altri rifiuti domestici – nel fiume Yangtze. Lo strato che si è formato potrebbe danneggiare anche le barche che vi transitano.

A partire dall’inizio di luglio, uno strato di 60 centimentri di rifiuti si è progressivamente accumulato nelle acque intorno alla diga fino a ricoprire un’area di oltre 50.000 metri quadrati. In alcune zone lo strato è così compatto che ci si può anche camminare sopra (altre foto qui). Ogni giorno vengono raccolte circa 3.000 tonnellate di spazzatura, ma la manodopera e i mezzi a disposizione sono del tutto insufficienti e la maggior parte del personale impiegato si limita a tirare fuori manualmente i rifiuti, come se li stesse pescando. Poi c’è il problema del trasporto e dello smaltimento dei rifiuti, che nella maggior parte dei casi consiste semplicemente nel sotterrarli nei territori lì intorno.

Più di 150 milioni di persone vivono in prossimità della diga e lungo il corso del fiume Yangtze, ma la maggior parte dei centri abitati non è dotata di nessuna struttura per lo smaltimento dei rifiuti, che quindi spesso vengono automaticamente gettati nel fiume. Tutti gli anni, con l’inizio della stagione delle piogge, molti rifiuti vengono trasportati a valle verso la diga e il governo è costretto a spendere ogni volta circa 10 milioni di yuan – oltre un milione di euro – per toglierli almeno in parte. Quest’anno però la violenza delle inondazioni è stata particolarmente intensa – oltre 1.000 persone sono morte – e ha trasporato una quantità di rifiuti mai vista prima, cogliendo le autorità cinesi del tutto impreparate.

La Diga delle Tre Gole è il più grande generatore di energia elettrica del mondo. Per la sua costruzione – iniziata nel 1993 e ultimata solo l’anno scorso – erano stati sommersi più di 1.300 siti archeologici e molti centri urbani, causando il trasferimento di circa 1,4 milioni di persone. La diga, secondo quanto aveva annunciato il governo, sarebbe servita anche a contenere il rischio di inondazioni nella parte meridionale del paese.