Mal Comune

Chi stava iniziando a tifare per la magistratura, nell’ambito della questione del presunto logo rubato, può forse tirare un sospiro di sollievo vedendo gli altri concorrenti, in questa galleria (anche se un paio sono notevoli).

Come era preventivabile, poi, è partita la super-critica al logo vincitore, con tanto di gruppo di protesta su Facebook. Era dai tempi del primo Italia.it che non si vedeva tanto fervore, o in senso più globale da Londra 2012.

Trovare un logo per Roma non è una questione semplice, perché si è sempre tra un’esigenza di classicismo tipo Times New Roman (per l’appunto) e allo stesso voler dare un tocco di modernità, per un città che guarda al futuro eccetera. E si rimane sempre sospesi tra una cosa e l’altra producendo strani ibridi, per chi volesse vederci anche una metafora più generale.

Foto: Thomas Sullivan Magnum