The trouble with Nicole

Ma cosa vuol dire questa improvvisa perentoria insistenza di Alfano e Berlusconi sulle dimissioni di Nicole Minetti? Non è una domanda retorica, mi chiedo davvero quale argomento venga presentato pubblicamente a sostegno di questa richiesta: è chiaro che di argomenti concreti ce ne potrebbero essere molti, ma nessuno può essere coerentemente sostenuto dalla leadership del PdL. Dire che Minetti è inadeguata significherebbe ammettere che fu candidata per ragioni diverse dalle sue qualità politiche, visto che queste non sono diminuite da allora. Dire che le controversie giudiziarie che la riguardano e le accuse contro di lei rendono inopportuno il mantenimento della sua carica equivarrebbe a dire che si deve dimettere anche Silvio Berlusconi da parlamentare, vista la stretta correlazione delle accuse.

Non potendo il PdL ricorrere a nessuna di queste obiezioni – a differenza di noi umani – dovrebbe cercare argomenti più generici: ma Minetti è stata eletta democraticamente come i suoi colleghi, ed è piuttosto assidua alle sedute del Consiglio.

Insomma, la richiesta di dimissioni sembra generare alcune contraddizioni interne: candidamente e seriamente, ad Alfano viene da chiedere: “perché?”. Ci faccia sapere che siam curiosi.


Vedi anche: