Il primo euforico comizio di Trump dopo essere risultato negativo al coronavirus

Il primo euforico comizio di Trump dopo essere risultato negativo al coronavirus

Lunedì 12 ottobre il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha tenuto il suo primo comizio elettorale dopo essere risultato negativo al coronavirus, a dieci giorni da quando aveva annunciato di aver contratto il virus. Il comizio si è svolto a Sanford, in Florida, e Trump è sembrato molto su di giri. Parlando del suo stato di salute Trump ha detto: «Mi sento così forte che verrei tra il pubblico, e vi bacerei tutti, bacerei i ragazzi e le belle donne, e darei loro un bacio bello grosso». In altri momenti ha lanciato mascherine tra il pubblico e ballato sulle note di “YMCA” dei Village People. Trump ha seguito una terapia che tra i vari farmaci comprendeva anche il desametasone, un farmaco antinfiammatorio steroideo che tra gli effetti collaterali può comportare anche alterazioni psichiche come l’euforia.

La presa tenace di Manuel Margot nei playoff di MLB

La presa tenace di Manuel Margot nei playoff di MLB

Il basket NBA è finito, il football della NFL è appena cominciato mentre la Major League Baseball si avvicina alla conclusione. I playoff organizzati in quattro diverse “bolle” – Los Angeles, San Diego, Arlington e Houston – sono arrivati alle semifinali: Tampa Bay Rays-Houston Astros e Los Angeles Dodgers-Atlanta Braves. Nella prima semifinale, Tampa Bay si trova in vantaggio 2-0 anche grazie all’ultima prestazione del centro dominicano Manuel Margot. A San Diego, Margot ha battuto un fuoricampo da tre punti e poi, nell’inning immediatamente successivo, ha evitato che gli avversari ne facessero uno prendendo una palla difficilissima. Alla fine, i Rays hanno vinto 4-2.

«Hai vinto il premio Nobel!»

«Hai vinto il premio Nobel!»

Il premio Nobel per l’Economia 2020 è stato vinto da Paul R. Milgrom e Robert B. Wilson della Stanford University (California, Stati Uniti) “per i loro studi sulla teoria delle aste e l’invenzione di nuovi formati di asta”. La commissione che assegna il premio – che tecnicamente non è un Nobel come gli altri, ma un premio della Banca di Svezia per le scienze economiche in memoria di Alfred Nobel – non è però riuscita a contattare Milgrom per comunicargli la vittoria, così Wilson, che è suo vicino di casa, è andato ad annunciarglielo di persona.

La Stanford University ha pubblicato il video delle telecamere di sorveglianza della casa di Milgrom che mostra il momento in cui Wilson e sua moglie hanno suonato al suo campanello alle due del mattino (quando in Svezia era stato annunciato il nome dei vincitori). La Stanford University scrive che la moglie di Milgrom, che si trova in Svezia al momento, ha ricevuto sul telefono una notifica delle telecamere di sorveglianza, e ha potuto vedere in diretta il momento in cui Wilson ha annunciato la vittoria del premio.

Nuovo Flash