No, Kim Kardashian non voterà per Donald Trump

No, Kim Kardashian non voterà per Donald Trump

Da due giorni circolava la voce che Kim Kardashian, uno dei personaggi televisivi più famosi negli Stati Uniti, potesse votare per Donald Trump alle prossime presidenziali americane. Kardashian è una nota sostenitrice di Hillary Clinton, ma due giorni fa era girata molto una sua dichiarazione in cui spiegava di avere dei dubbi su chi votare dopo aver fatto una lunga chiacchierata con Caitlyn Jenner (sua matrigna e nota sostenitrice Repubblicana e di Donald Trump). Kardashian aveva parlato dei suoi dubbi col magazine Wonderland, che però non aveva pubblicato la dichiarazione da nessuna parte, cosa che invece avevano fatto altri giornali evidentemente entrati in possesso dell’intervista. Kardashian, alla fine, ha smentito le moltissime voci sulla sua presunta indecisione con un comunicato in cui spiega che voterà Clinton, nonostante abbia ammesso che per un certo periodo non sapeva se sarebbe andata effettivamente a votare. Scrive Kardashian:

«Ho scoperto che sto senza dubbio con Hillary. Sto con lei. Credo che Hillary rappresenterà meglio il nostro paese e che sia la persona più qualificata per questo incarico. Quest’anno non sto votando solo per me stessa, ma anche per i miei bambini, e ho tenuto in grande considerazione questa cosa quando ho fatto la mia scelta.»

Un sosia di Ibrahimovic ha invaso il campo durante Manchester United-Leicester

Un sosia di Ibrahimovic ha invaso il campo durante Manchester United-Leicester

Sabato pomeriggio il Manchester United ha battuto 4 a 1 in casa il Leicester City, concludendo così una serie di sconfitte che fra campionato e Europa League durava da tre partite. Hanno segnato Chris Smalling, Juan Mata, Marcus Rashford e Paul Pogba, tutti e quattro nel primo tempo. Zlatan Ibrahimovic, uno dei giocatori più forti del Manchester, non ha segnato ma in almeno due occasioni ci è andato vicino. Dopo il secondo gol, segnato da Mata, una specie di sosia di Ibrahimovic è riuscito a invadere il campo e a raggiungere l’attaccante svedese, che si è fatto abbracciare un po’ controvoglia fino a quando uno steward dell’Old Trafford ha trascinato via l’invasore di campo, con l’immancabile caduta in mezzo al prato.

La risposta di Alitalia alla pubblicità di Norwegian Airlines su Brad Pitt

La risposta di Alitalia alla pubblicità di Norwegian Airlines su Brad Pitt

Sulla sua pagina Facebook, Alitalia ha risposto a una pubblicità della Norwegian Airlines, pubblicata poco dopo la notizia della richiesta di Angelina Jolie di divorziare da Brad Pitt e girata molto online. Nella pubblicità di Norwegian Airlines una semplice scritta su fondo rosso (uno dei colori della compagnia) dice “Brad er singel”, che in norvegese significa “Brad è single”; sotto si legge che un volo diretto da Oslo a Los Angeles costa 1.199 corone norvegesi, cioè circa 132 euro. La pubblicità è stata pubblicata sul tabloid norvegese VG.

Mentre la pubblicità di Norwegian sembra diretta alle femmine, quella di Alitalia sembra indirizzata per lo più ai maschi.

Nuovo Flash