Sofia Goggia dopo la caduta nel supergigante di Cortina d'Ampezzo (AP Photo/Alessandro Trovati)
  • Sport
  • lunedì 24 Gennaio 2022

Sofia Goggia rischia di saltare le Olimpiadi

La campionessa olimpica è caduta nel supergigante di Cortina, rimediando una lesione parziale del legamento crociato e una piccola frattura al perone

Sofia Goggia dopo la caduta nel supergigante di Cortina d'Ampezzo (AP Photo/Alessandro Trovati)

Domenica la campionessa olimpica Sofia Goggia è caduta nel supergigante di Cortina d’Ampezzo, valevole per la Coppa del Mondo di sci. Si è infortunata al ginocchio sinistro, mettendo a rischio la sua partecipazione alle Olimpiadi invernali di Pechino, che iniziano tra meno di due settimane e in cui sarebbe dovuta essere la portabandiera della delegazione italiana.

Per Goggia il weekend di Coppa del Mondo a Cortina era iniziato con la vittoria nella discesa libera di sabato, la sua sesta stagionale, con cui aveva aumentato il vantaggio nella classifica di specialità. Nel supergigante di domenica, però, Goggia è caduta a metà prova in modo scomposto. Si è rialzata ed è riuscita a scendere sugli sci fino al traguardo, ma poi è stata sorretta da due membri della nazionale italiana che l’hanno accompagnata all’elicottero che l’ha trasportata a Milano.

Le visite hanno mostrato «una distorsione del ginocchio sinistro con una lesione parziale del legamento crociato, una piccola frattura del perone e una sofferenza muscolo tendinea». Il responsabile medico della federazione sciistica, Andrea Panzeri, ha detto: «La speranza olimpica va tenuta aperta. Il trauma è importante, il ginocchio operato ne ha risentito, e i giorni sono pochissimi, ci attacchiamo alle speranze e alla forza di Sofia, ai recuperi che è abituata a fare: domattina inizia la riabilitazione e poi vedremo giorno per giorno».

Il nuovo infortunio arriva a quasi un anno esatto da quello al ginocchio destro che a febbraio del 2021 le impedì di partecipare ai Mondiali di sci di Cortina d’Ampezzo, dove sarebbe stata l’atleta italiana con le maggiori opportunità di vittoria. Ora anche la sua partecipazione alle Olimpiadi di Pechino è quindi in dubbio.

In Cina è attesa come una delle favorite per la discesa libera femminile (in programma il 15 febbraio), prova che vinse quattro anni fa in Corea del Sud. Aveva inoltre intenzione di partecipare anche allo slalom gigante del 7 febbraio, al supergigante dell’11 e alla combinata del 17.

– Leggi anche: L’improbabile storia della Giamaica alle Olimpiadi invernali