• Mondo
  • Questo articolo ha più di un anno

In Irlanda Google pagherà oltre 200 milioni di euro di tasse arretrate

La filiale irlandese di Alphabet (la holding che controlla Google) ha accettato di pagare circa 218 milioni di euro di tasse arretrate al governo locale, ufficialmente con l’obiettivo di risolvere «alcune questioni fiscali». Il pagamento arretrato è stato notato da vari giornali perché contenuto nei documenti fiscali presentati dall’azienda giovedì, ma Google non ha spiegato precisamente di cosa si tratti e non ha voluto rispondere a richieste di chiarimenti.

In Irlanda Google e molte altre grandi società tecnologiche, come Apple, godono di un regime fiscale estremamente vantaggioso, e per questo hanno trasferito nel paese la loro filiale europea. Grazie a una combinazione di strategie queste società sono riuscite nel corso degli anni a pagare cifre molto basse sui profitti generati al di fuori degli Stati Uniti. Queste società sono anche state accusate a varie riprese di elusione fiscale.

Non è chiaro però a quale periodo si riferisca il pagamento delle tasse arretrate di Google al governo irlandese. Google non ha dato dettagli né spiegazioni: ha semplicemente incluso circa 218 milioni di euro di tasse arretrate a quelle pagate nel 2020 (circa 600 milioni di euro) e ha detto che il pagamento era volto a risolvere «alcune questioni fiscali», senza rispondere alla richiesta di chiarimenti.

– Leggi anche: I paesi europei che non vogliono l’accordo globale per tassare le multinazionali

Uffici di Google (AP Photo/Alastair Grant)