• Libri
  • martedì 2 Novembre 2021

Podcast e audiolibri da ascoltare a novembre

Un romanzo postumo di Simone De Beauvoir e un podcast di Maccio Capatonda, tra le altre cose

Ogni mese, mentre scriviamo questa rubrica sulle novità da ascoltare, immaginiamo i cuori spezzati degli ascoltatori che hanno scelto di iscriversi a una sola piattaforma tra Storytel e Audible quando scoprono che un libro che avrebbero ascoltato volentieri uscirà in esclusiva sull’altra piattaforma, quella a cui non sono abbonati. Questo mese forse ci sarà qualche cuore spezzato in meno, visto che Le inseparabili, il romanzo di Simone De Beauvoir pubblicato postumo l’anno scorso e ispirato alla storia dell’amicizia tra l’autrice e Zaza Lacoin (morta a 22 anni), si potrà ascoltare dal 9 novembre sia su Storytel che su Audible.

A chi è in vena di nuovi abbonamenti, perché stufo di avere il cuore spezzato o perché neofita degli audiolibri, ricordiamo che iscrivendosi per la prima volta ad Audible o Storytel si ha diritto a 30 giorni di prova gratuita (per averli su Storytel bisogna passare da qui, altrimenti sono 14). Invece, di gratis e accessibile a tutti c’è come sempre il vasto catalogo di Ad Alta Voce, il programma di Radio Tre che pubblica quotidianamente audiolibri a puntate e che dal 4 ottobre è alle prese con Oliver Twist di Charles Dickens letto da Maria Paiato.

Audible
Audible continua ad arricchire il suo catalogo di classici del secolo scorso – questo mese con nuovi titoli di Cesare Pavese, Pier Paolo Pasolini e Umberto Eco – ma tra le novità più interessanti di novembre ci sono anche due podcast più contemporanei. Il 22 novembre uscirà Il mondo addosso dell’attore e conduttore radiofonico Matteo Caccia, che ha raccolto le interviste di decine di abitanti dell’isola del Giglio per ricostruire attraverso i loro punti di vista il naufragio della nave Costa Concordia di quasi dieci (sì, dieci) anni fa e le operazioni di salvataggio che seguirono.

Per chi cerca un intrattenimento più leggero, invece, dal 29 novembre sarà disponibile Podcast micidiale, il nuovo podcast dell’autore e attore comico Maccio Capatonda noto e apprezzato per il suo umorismo cosiddetto nonsense. Sono 12 puntate da 20 minuti costruite come quelle di un podcast documentario o d’inchiesta ma in forma di parodia: per esempio una storia è quella dell’inventore della scritta “lavami” sulle auto sporche. Si ispira a quello che nel mondo del cinema è un vero e proprio genere: il mockumentary, o falso documentario appunto.

Storytel
Da ieri su Storytel è disponibile Lontananza, l’ultimo libro della scrittrice norvegese Vigdis Hjorth, che ha scritto molti libri ma è diventata nota a livello internazionale solo nel 2016 grazie al successo del romanzo Eredità. I suoi scritti raccontano spesso storie familiari drammatiche: in Lontananza, la protagonista è Johanna, una donna che torna in Norvegia dopo trent’anni di assenza e cerca di ricontattare la madre ormai anziana e vedova per affrontare vecchie questioni irrisolte.

Sempre per chi cerca romanzi ambientati in paesi di cui non si legge troppo spesso, dall’11 novembre si potrà ascoltare La fabbrica, romanzo d’esordio della scrittrice giapponese Hiroko Oyamada. In questo libro del 2013, Oyamada si ispira a una propria esperienza di lavoro in un’azienda automobilistica per raccontare le vite di tre lavoratori precari e alienati di una fabbrica giapponese fittizia. Ma non è né un memoir né un reportage, le recensioni lo definiscono piuttosto un romanzo “grottesco”, “kafkiano”, “surreale” e a tratti vicino al realismo magico.

Madeline Miller è una scrittrice americana esperta di letteratura e lingue classiche i cui libri hanno avuto moltissimo successo a livello internazionale. Il suo primo libro, La canzone di Achille, che è uscito in Italia nel 2013, alla fine dell’anno scorso ha scalato imprevedibilmente le classifiche ed è tuttora uno dei libri più venduti su Amazon. Il suo secondo libro, Circe, ha avuto molto successo negli Stati Uniti e in Inghilterra: è uscito in Italia all’inizio del 2021 e si potrà ascoltare su Storytel dal 24 novembre. Circe è la maga che nell’Odissea vive esiliata sull’isola di Eea, si innamora di Ulisse e trasforma i suoi compagni in maiali: ma Circe è anche un personaggio femminile complesso tormentato da desideri e sensi di colpa, che Miller racconta con un punto di vista contemporaneo e femminista.

Il 26 novembre su Storytel uscirà anche Il libro delle case di Andrea Bajani, uno dei cinque finalisti del Premio Strega di quest’anno. È un romanzo che racconta una storia attraverso i luoghi in cui si svolge, una quarantina di “case”, che sono in parte case in senso proprio e in parte case metaforiche, come il carapace di una tartaruga, una fede nuziale o un conto corrente.

Consigliato dalla redazione
La vicedirettrice del Post ha iniziato ad ascoltare (e a raccontarlo ai colleghi in pausa pranzo) The dropout, il podcast della giornalista Rebecca Jarvis per ABC News sulla storia della più grande truffa della Silicon Valley. Le prime puntate erano uscite nel 2019 e ricostruivano tutta la storia di Elizabeth Holmes, l’incredibile protagonista di questa incredibile storia, che diventò la prima miliardaria della Silicon Valley grazie alla sua azienda Theranos e alla promessa di una macchina per le analisi del sangue che avrebbe rivoluzionato la sanità, ma che in realtà non è mai esistita. Ad agosto, con l’inizio del processo contro Holmes, il podcast è ricominciato ed è tuttora in corso. È in inglese, quindi se non sapete l’inglese dovete trovare anche voi qualcuna che ve lo racconti in pausa pranzo.

***

Disclaimer. Lo ripetiamo anche se probabilmente si era già capito: il Post ha un’affiliazione con Storytel e ottiene un piccolo ricavo se decidete di provare il servizio di streaming partendo dal link di questa pagina. Ma potete anche cercarlo su Google.