• Mondo
  • martedì 28 Settembre 2021

Boris Johnson ha detto all’esercito di tenersi pronto per portare il carburante ai distributori

Lunedì il governo britannico guidato da Boris Johnson ha annunciato il primo provvedimento per affrontare il grosso problema emerso negli ultimi giorni delle lunghe code e dei distributori di benzina chiusi per la mancanza di carburante: ha detto che i mezzi militari dovranno tenersi pronti per aiutare a consegnare il carburante nei distributori, se ce ne fosse bisogno.

Nel Regno Unito è in corso da mesi una grave crisi della logistica, che è una delle conseguenze di Brexit ed è dovuta soprattutto alla carenza di autotrasportatori. La decisione di Johnson è arrivata dopo varie pressioni, soprattutto da parte di Keir Starmer, leader del partito Laburista. Il governo ha anche autorizzato un’estensione delle licenze per i trasportatori di carburante, che verranno per ora rinnovate automaticamente senza gli usuali e necessari corsi di aggiornamento.

Un distributore a Manchester, nel Regno Unito ( AP Photo/Jon Super)