vaccino pfizer
  • Mondo
  • giovedì 23 Settembre 2021

Negli Stati Uniti è stata autorizzata una terza dose di vaccino Pfizer-BioNTech per gli over 65 e le persone più a rischio di contrarre la COVID-19

vaccino pfizer

Mercoledì la Food and Drug Administration (FDA), l’agenzia governativa statunitense che si occupa anche della sicurezza e dell’approvazione dei farmaci, ha autorizzato la somministrazione di una terza dose di vaccino di Pfizer-BioNTech contro il coronavirus alle persone con più di 65 anni e a quelle che sono più a rischio di essere contagiate e sviluppare forme gravi di COVID-19. Janet Woodcock, funzionaria della FDA, ha specificato che potranno ricevere una terza dose di vaccino anche le persone che sono più esposte al coronavirus per ragioni di lavoro, come «operatori sanitari e insegnanti, chi lavora nelle strutture di assistenza, nei supermercati, nei rifugi per i senzatetto e nelle carceri, tra gli altri».

La campagna per ora riguarda soltanto chi aveva già completato il ciclo di vaccinazione col vaccino di Pfizer-BioNTech: la FDA non ha ancora preso una decisione per una somministrazione aggiuntiva nel caso dei vaccini di Moderna o di Johnson & Johnson (che prevede una sola dose). Secondo i dati dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC), il più importante organo di controllo sulla sanità pubblica negli Stati Uniti, circa 22 milioni di americani hanno ricevuto la seconda dose del vaccino di Pfizer-BioNTech da almeno sei mesi: la metà di loro ha più di 65 anni.

Ad agosto la FDA aveva autorizzato la somministrazione di una terza dose di vaccino ai soggetti immunodepressi – cioè quelli con un sistema immunitario meno efficiente, ad esempio chi ha subito il trapianto di un organo o i malati di cancro – che avevano già ricevuto due dosi dei vaccini di Pfizer-BioNTech o di Moderna. Pochi giorni dopo aveva approvato in via definitiva la somministrazione del vaccino contro il coronavirus di Pfizer-BioNTech a tutte le persone con più di 16 anni.

– Leggi anche: No, i vaccini contro il coronavirus non sono “sperimentali”

Le cose da sapere sul coronavirus

(AP Photo/ Rogelio V. Solis)