incendio sequoia national park
L'incendio di questi giorni vicino al Sequoia National Park, in California (AP Photo/ Noah Berger)

Un incendio sta minacciando la sequoia più grande del mondo

Il cosiddetto Generale Sherman, che si trova in California: i vigili del fuoco lo stanno proteggendo con teli ignifughi

incendio sequoia national park
L'incendio di questi giorni vicino al Sequoia National Park, in California (AP Photo/ Noah Berger)

Giovedì uno dei due incendi in corso al Sequoia National Park della California si è avvicinato alla Foresta Gigante del parco, l’area in cui si trovano circa 2mila sequoie giganti nonché il cosiddetto Generale Sherman, considerato l’albero più grande del mondo. Per cercare di impedire che il “Colony fire” distrugga il Generale Sherman e altre piante millenarie della Foresta Gigante, i vigili del fuoco hanno avvolto la loro base con teli di materiale ignifugo, che dovrebbero ripararli dalle fiamme più intense. 

A causa degli incendi questa settimana sono stati evacuati sia il parco, sia alcune zone della città di Three Rivers, vicino al suo ingresso principale. Nel frattempo, i vigili del fuoco hanno provato a isolare le fiamme con vari metodi, per esempio tracciando con i bulldozer un confine nella foresta, abbattendo gli alberi e rimuovendo ogni tipo di vegetazione, in modo da creare una zona cuscinetto senza materiali infiammabili. Le autorità federali hanno detto che i teli di emergenza ignifughi sono stati utili per proteggere la vegetazione e varie strutture durante altri incendi in passato: oltre al Generale Sherman e agli alberi vicini, con questo metodo stati protetti anche alcuni edifici all’interno del parco, tra cui il Museo della Foresta Gigante.

Il Generale Sherman è l’albero più grande del mondo in termini di volume: secondo i dati del Sequoia National Park, ha un volume di 1.487 metri cubi, è alto quasi 84 metri, e ha una circonferenza di 31 metri alla base.

I due incendi che stanno interessando il parco sono soltanto i più recenti di quest’anno in California, e gli ultimi di una serie di eventi disastrosi che vanno avanti da vent’anni e sono legati alla crisi climatica. Nel 2020 un altro incendio – il “Castle fire” – aveva distrutto tra le 7.500 e le 10.600 sequoie giganti sempre in California, alcune alte come grattacieli e vecchie di migliaia di anni: secondo uno studio citato dal Los Angeles Times, il “Castle fire” aveva bruciato almeno il 10 per cento delle sequoie giganti adulte di tutto il mondo.

– Leggi anche: Perché ogni anno brucia un pezzo di Stati Uniti