Catello Maresca, a sinistra, e Luca Bernardo, a destra (ANSA / LaPresse)

Il centrodestra ha scelto i candidati sindaci per Milano e Napoli

È stato infine trovato l'accordo su Luca Bernardo per le comunali milanesi e su Catello Maresca per Napoli

Catello Maresca, a sinistra, e Luca Bernardo, a destra (ANSA / LaPresse)

Dopo un confronto durato settimane, il centrodestra ha scelto i propri candidati sindaci per le città di Milano e di Napoli, per le prossime elezioni comunali che si terranno in una data tra il 15 settembre e il 15 ottobre (dovrà definirla il governo). A Milano è stato candidato il pediatra Luca Bernardo, mentre per la candidatura a Napoli è stato scelto il magistrato Catello Maresca. La scelta del candidato per il comune di Bologna è stata invece rinviata.

Milano
Luca Bernardo ha 53 anni ed è primario di pediatria presso l’ospedale Fatebenefratelli di Milano. Nella sua carriera si è occupato di disagio adolescenziale e bullismo, materie sulle quali presta consulenze in diverse istituzioni. Nel 2017 aveva partecipato alle iniziative dell’Anticorruzione (ANAC) guidata da Raffaele Cantone, per la sua esperienza su varie dinamiche nel sistema sanitario.

Nel 2006 Bernardo si era candidato nella lista di Letizia Moratti alle elezioni comunali di Milano, ottenendo circa 200 preferenze. Nei giorni scorsi aveva sostenuto che nel caso in cui fosse stato scelto sarebbe stato il «candidato della società civile» e non dei partiti. Bernardo scrive su Libero, è sposato, ha una figlia e suo fratello Maurizio era stato parlamentare di Forza Italia, prima di aderire al Partito Democratico. Sfiderà il sindaco uscente Beppe Sala.

Napoli
Catello Maresca ha 49 anni, è sostituto procuratore generale di Napoli, e aveva lavorato presso la Direzione distrettuale antimafia della città, conducendo le indagini che avevano portato all’arresto di Michele Zagaria, boss dei Casalesi. Negli ultimi giorni aveva chiesto un periodo di sospensione dal lavoro per occuparsi della propria candidatura.

Confronto
Le due scelte sono state confermate nel pomeriggio di martedì 6 luglio dal leader della Lega, Matteo Salvini, che ha commentato la decisione dopo un incontro con i rappresentanti di Forza d’Italia e di Fratelli d’Italia. Nelle settimane scorse c’erano state molte esitazioni soprattutto sull’indicazione del candidato per Milano ed erano circolati numerosi nomi, prima che si trovasse una convergenza su Bernardo. Lunedì Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, aveva annunciato inoltre che sarà il giornalista Vittorio Feltri a essere il capolista del suo partito alle prossime elezioni comunali di Milano.