(Drew Angerer/ Getty Images)

Richard Branson andrà nello Spazio prima di Jeff Bezos

Parteciperà al prossimo volo spaziale della sua società, anticipando di nove giorni quello già annunciato dal fondatore di Amazon

(Drew Angerer/ Getty Images)

Nella notte tra giovedì e venerdì l’imprenditore britannico Richard Branson, fondatore di Virgin Group, ha annunciato che l’11 luglio parteciperà al prossimo volo spaziale sperimentale della sua società Virgin Galactic. L’annuncio di Branson è arrivato dopo che il 7 giugno il fondatore di Amazon, Jeff Bezos, aveva detto che il 20 luglio avrebbe partecipato al primo, discusso volo spaziale con equipaggio di Blue Origin, la compagnia di sua proprietà. Insomma, Branson potrebbe andare nello Spazio prima di Bezos.

Nel messaggio con cui ha annunciato la sua partecipazione al volo spaziale, Branson – che compirà 71 anni esattamente una settimana dopo il lancio – ha scritto:

Sono sempre stato un sognatore. Mia madre mi ha insegnato a non mollare mai e a puntare alle stelle. L’11 luglio sarà tempo di trasformare questo sogno in realtà a bordo del prossimo volo spaziale di Virgin Galactic.

Sarà il quarto volo spaziale di Virgin Galactic, che aveva raggiunto lo spazio per la prima volta nel 2018 con lo spazioplano VSS Unity. A differenza di Bezos, che andrà nello spazio con il fratello Mark, la pioniera dell’aviazione 82enne Wally Funk e una persona sconosciuta che ha pagato 28 milioni di dollari per farlo, l’equipaggio con cui viaggerà Branson sarà composto esclusivamente da dipendenti dell’azienda. Sarà comunque il primo volo sperimentale con equipaggio completo di Virgin Galactic.

– Leggi anche: 28 milioni di dollari per un volo spaziale con Jeff Bezos