(ANSA/MASSIMO PERCOSSI)
  • Italia
  • lunedì 21 Giugno 2021

Dal 28 giugno non ci sarà più l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto

Lo ha deciso il Comitato tecnico scientifico e l'ha confermato il ministro Speranza

(ANSA/MASSIMO PERCOSSI)

Il Comitato tecnico scientifico (Cts) si è riunito lunedì per dare un parere al governo sull’utilizzo della mascherina all’aperto, decretando che non sarà più obbligatorio in zona bianca e nelle situazioni in cui è possibile mantenere il distanziamento tra le persone. Il Cts ha indicato due date possibili per togliere l’obbligo, il 28 giugno – quando probabilmente tutte le regioni italiane saranno in zona bianca – oppure il 5 luglio. Nella serata di lunedì, il ministro della Salute Roberto Speranza ha annunciato che l’obbligo verrà tolto il 28 giugno.

Secondo il parere del Cts, l’obbligo dell’utilizzo della mascherina dovrebbe restare in vigore nei negozi e negli altri luoghi chiusi, mentre nei ristoranti e nei locali rimarranno le regole attuali, cioè la possibilità di non indossarla solo mentre si è seduti al tavolo.

Le cose da sapere sul coronavirus

Il parere del Cts era stato chiesto da Speranza lo scorso 19 giugno, e già da qualche giorno sui giornali si discuteva dell’opportunità di togliere l’obbligo delle mascherine all’aperto, dato che i dati dei contagi da coronavirus in Italia sono in calo da settimane e la situazione epidemiologica è in costante miglioramento (la scorsa settimana in quattro regioni non ci sono stati ricoveri in terapia intensiva e anche il numero dei morti è diminuito rispetto alla settimana precedente).

– Leggi anche: I casi sintomatici da coronavirus sono pochissimi tra i vaccinati