• mercoledì 19 Maggio 2021

Una canzone di Stéphane Pompougnac 

Se siete una di quelle persone speciali che sbattono nelle tazzine

(Pascal Le Segretain/Getty Images)

Le Canzoni è la newsletter serale che ricevono gli abbonati del Post, scritta e confezionata da Luca Sofri (peraltro direttore del Post): e che parla, imprevedibilmente, di canzoni. L’indomani – il martedì, mercoledì e venerdì – la pubblichiamo qui sul Post, ci si iscrive qui.
Di Franco Battiato avevamo parlato per questa canzone qui; poi se ne volete delle altre sono qui; io lo conobbi con riconoscenza quando sostenne generosamente, come molti altri, le campagne per raccontare gli inganni sui processi che hanno riguardato la mia famiglia; poi fu una delle prime interviste, assai goffa e intimidita, che feci per un giornale; l'ultima volta lo vidi in un breve e bel concerto che fece cinque anni fa in un posto speciale, a Milano. Ma poi ce li avete tutti, i vostri ricordi con le canzoni di Battiato.
Sabato Paul Weller ha fatto un concerto al Barbican Center di Londra (bellissimo posto di architettura brutalista), con l'orchestra della BBC e un po' di ospiti: pure Boy George a fare You're the best thing. Qui invece My ever changing moods, sempre dai tempi Style Council.

Abbonati al

Questa pagina fa parte dei contenuti visibili agli abbonati del Post. Se lo sei puoi accedere, se non lo sei puoi esserlo.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.