(EPA/ANSA/Carlos Ramirez)
  • Mondo
  • martedì 4 Maggio 2021

A Città del Messico è crollato un cavalcavia su cui stava passando un treno

Non si conoscono ancora le cause del crollo: ci sono almeno 23 morti e 70 feriti

(EPA/ANSA/Carlos Ramirez)

Nella notte di lunedì un treno della metropolitana di Città del Messico è deragliato in seguito al crollo di un cavalcavia su cui stava passando: nell’incidente almeno 23 persone sono morte e circa 70 sono state ferite. È la peggior tragedia avvenuta nella capitale del Messico dal terremoto che colpì il paese il 19 settembre del 2017, causando 228 morti nella sola Città del Messico.

Il deragliamento è avvenuto nei pressi della stazione “Olivos” della linea 12 della metropolitana, nel sudest della città. La linea 12, inaugurata nel 2012, è quella di più recente costruzione e per gran parte i suoi vagoni viaggiano su cavalcavia come quello crollato lunedì. Al momento non si sa cosa abbia causato il crollo.

Il giornale locale El Universal scrive che diversi residenti della zona in passato si erano detti preoccupati per le condizioni del cavalcavia, su cui si erano create crepe in seguito al terremoto del 2017.

L’incidente è avvenuto verso le 22.25 locali (le 5.25 di martedì in Italia): le operazioni di soccorso delle persone ferite sono ancora in corso. La Protezione civile di Città del Messico scrive che 49 persone sono state trasferite in ospedale, ma per ora non si hanno notizie sulle loro condizioni.