• Italia
  • venerdì 9 Aprile 2021

I dati sul coronavirus in Italia di oggi, venerdì 9 aprile

Nelle ultime 24 ore in Italia sono stati rilevati 18.938 casi positivi da coronavirus e 718 morti a causa della COVID-19. Attualmente i ricoverati sono 31.749 (765 in meno di ieri), di cui 3.603 nei reparti di terapia intensiva (60 in meno di ieri) e 28.146 negli altri reparti (705 in meno di ieri). Sono stati analizzati 215.504 tamponi molecolari e 147.469 test rapidi antigenici. La percentuale di tamponi molecolari positivi è stata dell’8,3 per cento, mentre quella dei test antigenici dello 0,7 per cento. Nella giornata di giovedì i contagi registrati erano stati 17.221 e i morti 487.

Le regioni che hanno registrato più casi nelle ultime 24 ore sono Lombardia (3.289), Campania (2.225), Piemonte (1.798), Puglia (1.791) e Sicilia (1.505).


Le principali notizie della giornata

Nel tardo pomeriggio di giovedì, il presidente del Consiglio Mario Draghi ha parlato durante una conferenza stampa delle future riaperture e del piano vaccinale. Tra le altre cose, Draghi ha spiegato che la disponibilità di vaccini non è calata: «La disponibilità c’è […] Non ho dubbi sul fatto che gli obiettivi vengano raggiunti». L’obiettivo di somministrare 500 mila dosi al giorno è stato dunque confermato. Draghi ha aggiunto che su AstraZeneca il crollo di fiducia «è stato meno di quanto ci aspettavamo». Ha ricordato che «la raccomandazione è usare il vaccino AstraZeneca per coloro che hanno più di 60 anni di età» dato che «il rischio di decesso è massimo per coloro che hanno più di 75 anni».

Le cose da sapere sul coronavirus

• Negli ultimi sette giorni c’è stato un deciso calo dei nuovi casi di coronavirus, anche a causa del fatto che durante le feste di Pasqua sono stati effettuati meno tamponi (e questo rende più difficile tirare conclusioni sull’andamento dell’epidemia). Guardando gli altri dati, comunque, qualcosa si può dire: i decessi sono leggermente diminuiti e anche i pazienti malati di COVID-19 nelle terapie intensive sembrano essere in calo, nonostante in molte regioni gli ospedali siano ancora sotto pressione. Ne parliamo meglio nell’articolo sui dati dell’epidemia in Italia negli ultimi sette giorni.

– Leggi anche: La situazione dei vaccini in Italia, in tempo reale