• Italia
  • venerdì 2 Aprile 2021

I dati sul coronavirus in Italia di oggi, venerdì 2 aprile

Nelle ultime 24 ore in Italia sono stati rilevati 21.932 casi positivi da coronavirus e 481 morti a causa della COVID-19. Attualmente i ricoverati sono 32.408 (222 in meno di ieri), di cui 3.704 nei reparti di terapia intensiva (23 in più di ieri) e 28.704 negli altri reparti (245 in meno di ieri). Sono stati analizzati 192.799 tamponi molecolari e 138.355 test rapidi antigenici. La percentuale di tamponi molecolari positivi è stata del 10,6 per cento, mentre quella dei test antigenici dell’1,1 per cento. Nella giornata di giovedì i contagi registrati erano stati 23.649 e i morti 501.

Le regioni che hanno registrato più casi nelle ultime 24 ore sono Lombardia (3.941), Campania (2.057), Puglia (2.044), Piemonte (1.942) e Lazio (1.918).

Le principali notizie della giornata
Nella settimana dal 26 marzo al primo giorno di aprile, in Italia sono stati accertati 142.692 nuovi contagi da coronavirus, il 3,1 per cento in meno rispetto ai sette giorni precedenti. Il calo è stato più lento rispetto all’aumento di febbraio e la crescita dei decessi sembra essersi fermata, anche se le terapie intensive degli ospedali continuano ad essere sotto pressione. Sembra raggiunto il picco dei contagi e dei ricoverati in terapia intensiva, ma nei prossimi giorni sarà importante capire se il calo sarà consistente, come spieghiamo nel consueto articolo sull’andamento dell’epidemia in Italia negli ultimi sette giorni.

Le cose da sapere sul coronavirus

• Giovedì 24 paesi dell’Unione Europea hanno deciso di fornire in tutto 2,85 milioni di dosi del vaccino di Pfizer-BioNTech in più rispetto a quelle già concordate a Estonia, Lettonia, Croazia, Slovacchia e Bulgaria. Le dosi fanno parte dei 10 milioni di dosi aggiuntive chieste due settimane fa dall’Unione Europea all’azienda farmaceutica, che ne aveva anticipato di un trimestre la consegna e che avrebbero dovuto essere distribuite in proporzione alla popolazione degli stati membri. Ne parliamo meglio qui.

– Leggi anche: La situazione dei vaccini in Italia, in tempo reale