Una scena del film "The guest" (2014)

8 novità da ascoltare ad aprile

Un caso editoriale, un podcast sul razzismo in Italia e un consiglio della redazione, tra gli altri

Una scena del film "The guest" (2014)

Essendo una raccolta di novità, questa lista mensile si rivolge soprattutto a chi è iscritto da un po’ a Storytel o Audible e conosce bene i loro cataloghi di audiolibri. A tutti gli altri ― quelli che sono iscritti da poco o che arrivano su questi articoli proprio in cerca di un motivo per farlo ― oltre alle novità potrebbero interessare anche le vecchie uscite, ora che i cataloghi delle piattaforme cominciano a essere molto ricchi ed è facile perdercisi. Questa volta, quindi, insieme alle novità abbiamo segnalato anche altri titoli in qualche modo collegati, che non suoneranno nuovi agli esperti di audiolibri, ma che potrebbero essere uno spunto per i nuovi arrivati.

Se siete tra quelli che non si sono mai iscritti, potete fare una prova gratuita: per Storytel potete passare da questo link e avere diritto a 30 giorni anziché 14, mentre per Audible i giorni sono sempre 30. Tra le piattaforme gratuite di audiolibri, invece, una delle più fornite è quella del programma di Radio 3 Ad Alta Voce, dove in questi giorni stanno uscendo le ultime puntate di La gloria di Giuseppe Berto.

Un caso editoriale
Dal 22 aprile in esclusiva su Storytel si potrà ascoltare Cambiare l’acqua ai fiori, il romanzo della scrittrice francese Valérie Perrin di cui si era parlato molto l’anno scorso, quando divenne imprevedibilmente un grande caso editoriale. La storia è ambientata in gran parte in un cimitero di provincia, in Francia, tra il 2016 e il 2017, ma ci sono numerosi flashback. La protagonista, Violette Toussaint, ha più o meno 50 anni ed è la guardiana del cimitero, ma l’ambientazione del romanzo non è così tetra come potrebbe sembrare. Ci sono aspetti molto drammatici nella storia, ma lo spirito del romanzo – scritto con un linguaggio accessibile a tutti e sicuramente facile da seguire anche in versione audio – è vicino a quello delle commedie francesi e la trama è molto ricca e complessa, e probabilmente anche per questo il libro ha avuto tanto successo.

Se dopo aver ascoltato Cambiare l’acqua ai fiori volete leggere anche il primo romanzo di Perrin, Il quaderno dell’amore perduto, lo trovate in esclusiva su Audible dal 27 aprile.

Due novità sul femminismo
Il 2 aprile su Storytel uscirà in esclusiva l’audiolibro di Il capitale amoroso, l’ultimo saggio della giornalista Jennifer Guerra, in libreria da fine marzo. Guerra si occupa solitamente di temi legati alle discriminazioni di genere, ma in questo libro prende l’argomento da una prospettiva insolita: l’amore. L’amore di cui si parla nel libro però non è né quello delle fiabe e delle storie romantiche, né lo stereotipo più attuale dell’amore come trappola, bensì l’amore più in generale, quello che ci rende meno egoisti e che secondo l’autrice è messo a rischio dal capitalismo. Il suo primo libro, Il corpo elettrico, si può invece ascoltare su Audible.

Sempre su Audible, dal 14 aprile, sarà disponibile Stai zitta, l’ultimo libro di Michela Murgia, che raccoglie e racconta alcuni degli episodi più sessisti degli ultimi anni e riepiloga in dieci frasi «che non vogliamo sentire più» alcuni dei pregiudizi sulle donne più diffusi, in Italia e nel mondo. Di Murgia si trovano altri titoli sia su Audible che su Storytel, mentre per chi è in cerca di audiolibri di introduzione al femminismo, sia su Audible che su Storytel c’è Manuale per ragazze rivoluzionarie di Giulia Blasi, mentre su Audible c’è anche Le ragazze stanno bene di Giulia Cuter e Giulia Perona.

Un podcast-documentario
A novembre 2020 è uscito un documentario, Sogni di grande nord, che racconta il viaggio verso l’Alaska di Paolo Cognetti, l’autore di Le otto montagne, vincitore del premio Strega nel 2017. Quel documentario è diventato un podcast di otto puntate e si potrà ascoltare dal 22 aprile su Audible. Cognetti, che è appassionato di montagna e di paesaggi naturali, è partito da Vancouver, in Canada, insieme al pittore Nicola Magrin (autore della copertina delle Otto montagne), per salire con un camper fino al cosiddetto “Grande Nord”. Al racconto del viaggio si intrecciano le storie e le tappe di viaggio di autori come Ernest Hemingway e Jack London e la meta finale è il bus di Christopher McCandless, diventato famoso per il film Into the wild dedicato proprio al suo viaggio in Alaska. Per chi si appassionerà, i libri di Cognetti sono disponibili in audiolibro sia su Audible che su Storytel e per chi è in cerca di altri titoli sul tema del viaggio, su entrambe le piattaforme ci sono più famosi di Tiziano Terzani.

Un podcast e un audiolibro sul razzismo
Dal 21 marzo su Audible si può ascoltare la seconda stagione del podcast Equalitalk, dal titolo Razzismo made in Italy. Le due autrici e voci del podcast sono Bellamy, fondatrice del sito Afroitalian Souls, e Irene Facheris, divulgatrice che aveva già condotto la prima stagione di Equitalk, Coming out, dedicata a identità di genere e orientamenti sessuali. Il podcast ha dieci puntate da 45 minuti circa e il tema è quello del razzismo in Italia: tra gli ospiti ci sono la docente di sociologia Angelica Pesarini, esperta di storia del colonialismo italiano, Angelo Boccato, giornalista esperto di linguaggio inclusivo ed esclusivo, e la scrittrice Igiaba Scego, che si è spesso occupata dei limiti e delle conseguenze della mentalità coloniale ed eurocentrica.

Per chi è interessato ad approfondire l’argomento, su Storytel dal 9 aprile si potrà ascoltare l’autobiografia di Igiaba Scego, La mia casa è dove sono. Scego è nata a Roma da una famiglia di origini somale: non ha mai visto Mogadiscio ma ne conosce le storie, che racconta in questo libro incrociandole con le sue.

Vecchi ma buoni
Per chi approfitta dei cataloghi delle piattaforme di audiolibri anche per recuperare qualche classico, dal 29 aprile su Storytel si potrà ascoltare La valle dell’Eden, uno dei più noti romanzi di John Steinbeck, uscito nel 1952. È ambientato in California, nell’arida valle di Salinas, dopo la fine della Prima guerra mondiale e racconta la storia di alcuni membri della numerosa famiglia Hamilton e quella della ricca famiglia Trask che si trasferisce nella valle. Pare che Steinbeck stesso (che ha scritto altri libri ritenuti capolavori come Furore e Uomini e topi, anche questi disponibili su Storytel) lo ritenesse la sua opera più riuscita.

Un consiglio dalla redazione
Una redattrice del Post raccomanda l’ascolto di L’acqua del lago non è mai dolce di Giulia Caminito, uscito a gennaio e disponibile su Storytel da fine febbraio. È uno dei dodici libri candidati al premio Strega di quest’anno e racconta l’infanzia di Gaia, cresciuta sul lago di Bracciano, a nord di Roma, negli anni Duemila. Secondo la redattrice è molto bello, sia per come è scritto, sia per com’è fatto l’audiolibro, che è letto da Tamara Fagnocchi. Ha detto che per certi versi le ricorda il primo volume della saga dell’Amica geniale di Elena Ferrante perché parla di infanzia in un contesto economicamente disagiato, anche se in un periodo storico molto diverso: «Le immagini legate all’infanzia hanno la stessa grande forza». I quattro volumi della saga di Ferrante, peraltro, si possono ascoltare sia su Storytel che su Audible.

***

Disclaimer. Lo ripetiamo anche se probabilmente si era già capito: il Post ha un’affiliazione con Storytel e ottiene un piccolo ricavo se decidete di provare il servizio di streaming partendo dal link di questa pagina. Ma potete anche cercarlo su Google.