Larry King, a Beverly Hills, California, 25 novembre 2019 (Rodin Eckenroth/Getty Images)

È morto Larry King

È stato un famosissimo giornalista e conduttore di talk show, aveva 87 anni

Larry King, a Beverly Hills, California, 25 novembre 2019 (Rodin Eckenroth/Getty Images)

È morto Larry King, celebre conduttore tv e giornalista statunitense. Aveva 87 anni. La notizia è stata data dal suo account ufficiale su Twitter. King era ricoverato nel centro medico di Cedars-Sinai, in California. Non sono state spiegate le cause della morte ma qualche settimana fa si era saputo che era risultato positivo al coronavirus.

King era noto soprattutto per aver condotto dal 1985 al 2010 il talk show notturno Larry King Live su CNN, uno dei più famosi e apprezzati programmi tv nella storia della televisione americana. Dal 2012 al 2020 è stato conduttore del talk show Larry King Now su Hulu e Rt America mentre dal 2013 conduceva, sempre sulle stesse piattaforme, il talk show politico settimanale Politicking with Larry King.

Nella sua lunga carriera, iniziata 63 anni fa, King ha intervistato presidenti americani, capi di stato e di governo stranieri, celebrità, personaggi controversi (come l’assassino di John Lennon) e persone comuni, con uno stile diretto e incisivo. È anche comparso, interpretando sé stesso, nei film Ghostbusters – Acchiappafantasmi, La donna perfetta, Faccia a faccia e I perfetti innamorati; ha doppiato Doris, una delle sorellastre di Cenerentola, nei film di Shrek.

Il suo vero nome era Lawrence Harvey Zeiger. Era nato a Brooklyn, New York, il 19 novembre del 1933 in una famiglia di ebrei ortodossi: la madre era nata in Lituania, il padre in Ucraina. Suo padre morì a 44 anni per un infarto e la famiglia sopravvisse grazie ai sussidi dei servizi sociali. King lasciò la scuola dopo le superiori per provare a lavorare alla radio: iniziò nel 1957 come dj su una radio di Miami Beach, in Florida e fu in quel periodo che cambiò cognome in King perché il suo era troppo difficile da ricordare.

King iniziò a fare interviste per un programma radiofonico di una stazione locale: intervistava chiunque entrasse nel ristorante Pumpernik’s di Miami. A pochi giorni dall’inizio del programma, entrò il cantante Bobby Darin: fu la prima persona famosa che intervistò. La sua bravura e spigliatezza gli fecero fare presto carriera: passò alla radio nazionale e nel giugno del 1985 CNN – nata appena cinque anni prima – gli affidò il Larry King Live, che andava in onda in tv dalle 21 alle 22. King sapeva mettere gli ospiti a proprio agio tanto che molte figure di rilievo, politiche e non solo, preferivano farsi intervistare da lui che da altri conduttori, più taglienti. Secondo CNN, durante la sua carriera condusse più di 30mila interviste.

King si è sposato otto volte con sette mogli diverse (fece richiesta di divorzio dalla settima moglie ma poi si riconciliarono) e ha avuto cinque figli.