L’Unione Europea ha ordinato altri 100 milioni di dosi del vaccino prodotto da Pfizer e BioNTech

La presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen ha annunciato l’acquisto di ulteriori 100 milioni di dosi del vaccino contro il coronavirus sviluppato da Pfizer e BioNTech, l’unico al momento approvato per la somministrazione di massa all’interno dell’Unione Europea. Il contratto stipulato a novembre fra le due aziende e la Commissione – che si occupa di prenotare le dosi dei vaccini per conto dei 27 stati dell’Unione – prevedeva già un’opzione per acquistare 100 milioni di dosi in più oltre ai 200 milioni già pattuiti. Al momento non è chiaro quando verranno effettivamente consegnate le dosi aggiuntive: l’Italia dovrebbe ricevere le 26,9 milioni di dosi concordate con l’UE entro settembre del 2021.

– Leggi anche: Le cose che ancora non sappiamo sulla vaccinazione in Italia

Non sappiamo perché la Commissione abbia deciso di attivare l’opzione per acquistare 100 milioni di dosi aggiuntive: alcuni l’hanno collegata alla notizia, arrivata proprio oggi, che a meno di sorprese non sarà approvato entro gennaio il vaccino prodotto dall’azienda britannica svedese Astrazeneca in collaborazione con l’università di Oxford, su cui l’Unione Europea puntava molto avendone ordinate circa 300 milioni di dosi (con un’opzione per ottenerne 400).

(AP Photo/Alvaro Barrientos)