(Joe Raedle/Getty Images)

Un regalo di Natale al giorno: -1

L'unica cosa per cui siete ancora in tempo: un abbonamento o una gift card

(Joe Raedle/Getty Images)

Ogni anno, quando arriva dicembre, ci spremiamo le meningi per dare una mano a chi è a corto di idee sui regali. Quest’anno abbiamo selezionato esempi molto belli di grandi classici natalizi: per un mese, fino al 24 dicembre, ve ne suggeriamo uno al giorno, che si possa acquistare facilmente online e senza aspettare troppo. Magari può funzionare per qualcuno che conoscete. Altrimenti ci riproviamo il giorno dopo.

Natale è domani e il tempo per i regali fisici è scaduto: è troppo tardi per farsi spedire un ordine online e in tutta Italia molti negozi hanno chiuso e potranno riaprire solo lunedì. A chi ha ancora dei regali da fare però sono rimaste diverse opzioni “virtuali”. Alcune (un corso online, una donazione a chi si occupa di problemi sociali o ambientali, ma anche l’abbonamento al Post o ancora il corso online del Post!) le abbiamo citate nei giorni scorsi. Altre le abbiamo raccolte in questo articolo: sono abbonamenti e buoni regalo (gift card, se preferite dirlo in inglese) per vari gusti e con vari prezzi, perché anche se il nome della rubrica vorrebbe solo un regalo al giorno, a questo punto, se avete ancora bisogno di idee per i regali, vale tutto.

Un buono per qualcosa di buono
Se state cercando un buono regalo gastronomico, potete acquistarne uno di Eataly con un valore da 50 a 500 euro, che potrà essere usato sia nei punti vendita che nel negozio online o uno di Cortilia con valore dai 10 ai mille euro, da impiegare in acquisti occasionali o per iniziare un abbonamento. Anche Tannico, uno dei più noti siti per comprare vino online, vende gift card da 25 a 100 euro, alcune delle quali permettono di seguire un corso online per cominciare a diventare esperti di vino.

Libri per chi legge tantissimo
Un lettore forte potrebbe essere entusiasta anche degli abbonamenti della casa editrice Sur per ricevere i libri a casa ogni mese: tra gli altri, uno prevede l’invio delle prime edizioni, ormai introvabili, di dieci titoli di punta del catalogo in una nuova veste grafica (costa 59 euro), un altro la spedizione di 11 novità del 2021, più un regalo speciale e un omaggio a scelta dal catalogo (150 euro). Un’altra casa editrice che permette di abbonarsi a tutte le sue nuove uscite del 2021 è Effequ: l’abbonamento costa 180 euro e prevede la consegna a casa di tutte le novità dell’anno più una tote bag di tela.

Un buono per quando torneremo a uscire di più
Per chi ama ricevere in regalo vestiti, ma più di tutto preferisce sceglierseli da sé, potete scegliere un buono regalo di Zalando dell’importo che decidete voi, un buono di Asos da 20 a 250 euro o un buono di Zara valido tre anni. Se alla persona a cui volete fare un regalo piace un marchio di abbigliamento in particolare, potete andare direttamente sul sito e vedere se vendono gift card: per esempio VansNike lo fanno.

In particolare ad andare in ufficio
Sempre nella categoria abbigliamento, se vi dispiace l’idea di regalare qualcosa che non avete scelto voi perché temete che chi riceverà il regalo penserà che non vi siete impegnati abbastanza, potete regalare una camicia, una giacca o addirittura un abito su misura. Il settore dell’abbigliamento su misura online è in crescita e ci sono siti, con relative gift card, che permettono di acquistare camicie (Apposta, dove l’importo della gift card varia dai 50 ai 200 euro) o anche giacche o abiti maschili (Lanieri, dove l’importo è libero) su misura.

Per chi invece nei dpcm andava subito a leggere la parte sull’attività motoria e fisica
Per gli sportivi, la carta regalo di Decathlon va da 10 a 500 euro, dura due anni e si può usare sul sito o nei negozi fisici. Altrimenti i buoni regalo di MaxiSport vanno da 25 a 500 euro e sono validi per un anno.

Per chi ha esaurito i cataloghi dei servizi di streaming
Ad amici e parenti che non sanno più cosa guardare perché hanno finito i cataloghi Netflix e Prime Video, potete regalare un abbonamento a Mubi, la piattaforma di streaming che vanta una selezione di film particolarmente ricercata: quello da 3 mesi costa 30 euro, quello da un anno 70.

Alternativa (più noiosa ma sicura) per chi legge tantissimo
Per persone che leggono tanto, così tanto che scegliere un libro da regalargli è diventato molto impegnativo perché potrebbero potenzialmente aver letto tutto, ci sono la Happy Card di IBS o le Gift Card Feltrinelli. Altrimenti, a chi ama i libri ma non ha mai provato gli audiolibri, potete regalare un abbonamento a Storytel: per tutto il mese di dicembre le gift card da 3, 6 e 12 mesi sono scontate del 25 per cento.

Per chi legge molto, ma non (solo) libri
Per quanto riguarda gli abbonamenti a giornali o riviste, oltre a quello al Post (l’abbiamo già nominato?), consigliamo come sempre quello a Internazionale, o a Internazionale Kids per lettori dai 7 ai 13 anni. C’è anche un pacchetto da 114 euro con entrambe le riviste. Altrimenti, per chi legge in inglese, il New Yorker arriva anche in Italia. Per chi preferisce le riviste di moda, l’abbonamento a Marie Claire è molto conveniente (29 euro per 2 anni) e quello a Vogue Italia è scontato di un bel po’ (48 euro per 2 anni).

Per qualcuna a cui piacciono molto i body
Negli ultimi anni, dopo che i costumi da bagno interi erano tornati di moda, c’è stato anche un ritorno dei body. Una redattrice del Post ha un debole, in particolare, per quelli di Fantabody da quando vide uno dei costumi interi di questo marchio in un video di Liberato; segnala che anche Fantabody, appunto, fa le gift card. Secondo lei sono il modo più sensato di regalare un body, dato che è molto difficile capire quale sia la taglia giusta di qualcun’altra.

Per veri appassionati di riviste
Sempre per chi ama le riviste, Frab’s è un progetto che si occupa di selezionare riviste internazionali, culturali o artistiche, particolarmente belle: ne avevamo già parlato qui. Permette di regalare buoni da 25, 30, 35, 40, 45 o 50 euro per fare acquisti dal suo catalogo di riviste online, che è molto ricco e vario. In alternativa, si può regalare un abbonamento al Secret Mag Club, che costa 15 euro al mese per chi vive in Italia, o 20 per chi vive in Europa: ogni mese gli abbonati ricevono un pacchetto unico (cioè diverso da quello di ogni altro abbonato) con una rivista, una foto d’epoca e il brano di un racconto che prosegue di mese in mese.

Una cena a Milano
Se la persona a cui volete fare un regalo abita a Milano, potete regalarle una cena grazie a Ciao Sergio, un servizio di consegne di pasti a casa che lavora solo con ristoranti raffinati, o per dirla con lui sceglie « solo i migliori ristoranti che non troveresti su un normale servizio di delivery, con menù speciali pensati ad hoc per l’asporto». Con Secret Sergio si può regalare una cena per un minimo di una o due persone scegliendo tra dieci ristoranti.

Oppure un albero, a Milano
Un’altra idea che potrebbe piacere a chi abita a Milano potrebbe essere regalare uno o più alberi con Forestami, il progetto nato dalla collaborazione di varie istituzioni tra cui il comune di Milano, che ha come obiettivo la piantagione di 3 milioni di alberi in città entro il 2030. Un albero costa 30 euro.

Scatole di sorprese
Un’altra cosa per cui si può regalare un abbonamento è una subscription box. Una redattrice del Post che ne ha provata qualcuna, suggerisce quella di cancelleria di Papergang oppure quella “culturale” di Hoppípolla, che ogni mese contiene nuovi libri, illustrazioni, ricette, articoli di cancelleria o oggetti artigianali di vario genere. Le stesse scatole sono molto belle da riutilizzare.

L’ultima spiaggia
Anche tra le gift card ci sono quelle meno originali delle altre e la meno originale in assoluto è la gift card di Amazon, il cui valore potete sceglierlo voi. Vi suggeriremmo di puntare su qualcos’altro, forse, ma è anche vero che con un regalo così è difficile sbagliare. Un’alternativa forse interessante, ad esempio per nonni avvezzi ai mezzi digitali ma che non apprezzano Amazon, possono essere le buste regalo di Satispay: rispetto alla busta con i contanti c’è poca differenza, ma non bisogna uscire per fare bancomat.

***

Disclaimer: con alcuni dei siti linkati nella sezione Consumismi il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi. Ma potete anche cercare le stesse cose su Google. Se invece volete saperne di più di questi link, qui c’è una spiegazione lunga.