Una scena del film "Ritratto della ragazza in fiamme" (2019)

Un regalo di Natale al giorno: -21

Un "regalo-esperienza" adatto a questi tempi, per incoraggiare talenti inespressi e suggerire nuovi hobby

Una scena del film "Ritratto della ragazza in fiamme" (2019)

Ogni anno, quando arriva dicembre, ci spremiamo le meningi per dare una mano a chi è a corto di idee sui regali. Quest’anno abbiamo selezionato esempi molto belli di grandi classici natalizi: per un mese, fino al 24 dicembre, ve ne suggeriamo uno al giorno, che si possa acquistare facilmente online e senza aspettare troppo. Magari può funzionare per qualcuno che conoscete. Altrimenti ci riproviamo il giorno dopo.

Una delle tesi più classiche tra i teorici dei regali è quella secondo cui, mentre gli oggetti hanno un tempo limitato, le esperienze si ricordano per tutta la vita. Se siete tra quelli che la pensano così, quest’anno dovrete un po’ rivedere la vostra idea di “regalo-esperienza”: con tutte le incertezze riguardo le limitazioni degli spostamenti e le varie chiusure, infatti, regalare un biglietto per salire in funivia sul Monte Bianco o un buono per visitare una cantina del Chianti non conviene. Un corso online, invece, è un’esperienza che si può regalare senza rischi, e che è probabile che verrà apprezzata ― così come qualsiasi spunto per passare il tempo in casa in modo “diverso”.

Negli ultimi mesi tantissimi corsi si sono spostati online, quindi la scelta è abbastanza ampia. Per amici e parenti che vogliono migliorare la propria cucina, per esempio, ci sono i corsi on demand di Chef in camicia: si va dalla cucina vegana, alla cucina pop, a quella giapponese, e c’è anche un corso di pasticceria tenuto da Iginio Massari. Una volta scelto il corso si può scegliere l’opzione “Regala”: i corsi singoli costano 49 euro, ma potete anche regalare l’abbonamento per un anno, con accesso a tutti i corsi, a 99 euro. Per persone di cui volete incoraggiare il talento per le arti visive, invece, sul sito di Cerchio di Giotto ci sono vari videocorsi a puntate tra cui disegno, acquerello e fumetto, tutti a meno di 100 euro. Con i corsi on demand in generale si va sul sicuro, perché le persone che li ricevono possono decidere quando seguirli.

(Una schermata del sito di Chef in camicia)

Se invece conoscete abbastanza bene i ritmi di vita della persona a cui state facendo il regalo, potete osare con un corso live: così oltre a imparare una cosa nuova, potranno conoscere anche nuove persone. Per esempio, per chi ama scrivere e vorrebbe cominciare a farlo regolarmente, la scuola di scrittura Belleville propone un corso di un weekend (16 e 17 gennaio) di avviamento alla scrittura a 140 euro. Oppure sul sito di Corsi Corsari ci sono videocorsi serali un po’ per tutti i gusti: di interpretazione dei simboli nei Tarocchi (sullo stesso tema e allo stesso prezzo c’è anche un workshop di un weekend), di introduzione alla calligrafia (60 euro più IVA) e di kintsugi, una tecnica giapponese per riparare oggetti di ceramica rotti (75 euro più IVA). E se proprio vi piaceva l’idea della degustazione in una cantina del Chianti, potete scegliere il corso di degustazione di vini a distanza (120 euro più IVA), che comprende anche la consegna di una selezione di campioni di vino a domicilio.

Ora Consumismi ha una sua newsletter, gratis

Per chi si è perso il regalo di ieri, eccolo qui. Qui invece c’è quello del primo dicembre e qui quello del 2 dicembre.

Regali di Natale che costano meno di 60 euro

***

Disclaimer: su alcuni dei siti linkati negli articoli della sezione Consumismi il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi. Ma potete anche cercare le stesse cose su Google.