(AP Photo/Emilio Morenatti)
  • Mondo
  • giovedì 24 Dicembre 2020

Che anno è stato, con le fotografie

L’anno del coronavirus, certo, ma anche delle cose che sono successe in mezzo: le foto che mostrano come è andata, e quelle più belle che si lasciano guardare a lungo

(AP Photo/Emilio Morenatti)

Tra i modi per raccontare l’anno che sta finendo e fare il bilancio di come sono andate le cose, al Post siamo molto affezionati alla raccolta delle foto notevoli che abbiamo visto sulle agenzie fotografiche. La scelta delle foto dell’anno richiede un equilibrio non sempre facile da mantenere tra cosa viene raccontato e come viene raccontato, tra foto che mostrano una notizia e foto molto belle. A volte queste due qualità si sovrappongono, altre no, e decidere cosa mettere e cosa togliere è sempre un esercizio difficile e interessante. Come ci si poteva aspettare da quest’anno incredibile che ha messo il mondo intero davanti allo stesso problema, la pandemia da coronavirus è il tema principale e la costante di ogni mese, quella su cui si sono innestati altri eventi e notizie più o meno grosse. Le novità di quest’anno che sono diventate velocemente la norma – le mascherine, il distanziamento, le città vuote, i tamponi – si sono inserite con prepotenza nel racconto per immagini di ogni notizia, facendosi notare più per la loro eventuale assenza che per la loro presenza. A seguire trovate un po’ di foto d’agenzia che raccontano parte del 2020 nel mondo: come sembrano lontani quei giorni in cui non era necessario coprirsi naso e bocca, come sembrano intercambiabili le stesse scene in posti del mondo lontanissimi.

Le cose da sapere sul coronavirus