• Italia
  • mercoledì 11 Novembre 2020

Anche l’Alto Adige è in area rossa

Martedì il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato un’ordinanza che prevede, oltre al passaggio di  Abruzzo, Basilicata, Liguria, Toscana e Umbria dall’area gialla a quella arancione, anche l’ufficializzazione dell’inserimento della provincia autonoma di Bolzano nell’area rossa, quella considerata a maggior rischio di contagio da coronavirus.

– Leggi anche: Le FAQ sulle regioni dell’area rossa

L’8 novembre il presidente della provincia autonoma di Bolzano Arno Kompatscher aveva firmato un’ordinanza che prevedeva per la provincia misure restrittive analoghe a quelle di un’area rossa, come la chiusura di bar, ristoranti (è consentito solo l’asporto e la consegna a domicilio) e della gran parte degli altri esercizi commerciali, e il divieto di spostarsi durante il giorno all’interno della provincia e all’interno dei singoli comuni solo per motivi di lavoro, di studio, di salute e per altre documentabili esigenze.

La provincia di Bolzano è la quinta area rossa dopo Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta e Calabria.

Persone passeggiano per Bolzano, 02 novembre 2020 (ANSA/G.News)