Una folla assiepata davanti alla redazione del New York Herald di prima mattina per sapere il risultato delle elezioni, in una foto non datata. (Hulton Archive/Getty Images)
  • Mondo
  • martedì 3 Novembre 2020

Come seguire la notte elettorale americana

A che ora mettere la sveglia? Orari, siti e risorse dove fare le ore piccole in attesa di sapere chi sarà il prossimo presidente degli Stati Uniti

Una folla assiepata davanti alla redazione del New York Herald di prima mattina per sapere il risultato delle elezioni, in una foto non datata. (Hulton Archive/Getty Images)

Le elezioni presidenziali statunitensi sono cominciate settimane fa, quando gli elettori in molti stati hanno cominciato a votare per posta e nei seggi con il voto anticipato: ma il vero e proprio “election day” comincerà nel primo pomeriggio (ora italiana) e si concluderà con la chiusura degli ultimi seggi in Alaska quando sarà già mattina. Il trambusto vero comincerà quando in Italia sarà notte fonda, e andrà avanti per un periodo che potrebbe durare alcune ore o addirittura alcuni giorni, a seconda di come sarà andata. Questa è una piccola guida per chi vuole seguire almeno un po’ delle notizie della notte, per orientarsi sul quando e sul come.

– Leggi anche: Come possono vincere Trump e Biden

Orari
I primi seggi che chiuderanno saranno quelli in Kentucky, in Vermont, in Indiana, Virginia, in South e North Carolina, in Georgia, in Ohio e in buona parte della Florida: tra l’una e l’una e mezza di notte ora italiana. A quel punto usciranno gli exit poll e man mano che i voti saranno contati (in molti stati lo scrutinio di quelli espressi per posta e in anticipo è già cominciato) i network cominceranno a fare le loro proiezioni.

In certi stati in cui i sondaggi e gli exit poll sono nettissimi i vincitori saranno annunciati subito: il Kentucky andrà a Trump e il Vermont a Biden, salvo sorprese più che clamorose. Ma altri di questa prima tornata sono stati in bilico: il North Carolina per esempio, o  l’Ohio, la Georgia e la Florida. A seconda di cosa diranno gli exit poll e le proiezioni, ci si comincerà a fare un’idea di come andrà la notte, anche perché sono tutti stati in cui Trump è leggermente in vantaggio oppure di pochissimo in svantaggio. Se Biden dovesse vincere in uno o più di questi, sarebbe un gran bel segnale per il suo comitato elettorale. Ma è più che possibile, anzi probabile, che i primi risultati e sondaggi non siano in grado di indicare un vincitore plausibile, e che si debba aspettare l’avanzare degli scrutini.

La tornata successiva sarà alle due di notte, con la chiusura dei seggi nella maggior parte degli stati dell’Est: quasi tutti sono già abbastanza sicuri tranne la Pennsylvania, che è anche uno dei più importanti per l’esito delle elezioni. Alle tre di notte si chiuderanno i seggi in Arizona, Michigan, Minnesota, Texas e Wisconsin: tutti stati importantissimi, perché in bilico e con tanti grandi elettori in palio.

A questo punto quindi potremmo potenzialmente avere già un’idea chiara del vincitore, in caso di vittoria schiacciante di Biden. Se invece le cose saranno più equilibrate – una vittoria schiacciante di Trump sembra con ogni probabilità esclusa – a questo punto si dovrà aspettare l’avanzamento dello scrutinio. Tra gli stati che chiuderanno i seggi alle 4 di notte o dopo, quelli importanti sono Iowa e Nevada, gli altri sono già praticamente certi.

Sta quindi a voi decidere la strategia, a meno di non voler passare la notte svegli. Se siete comunque determinati a dormire poco, di sicuro vale la pena restare un po’ svegli per vedere cosa succede intorno alle due di notte, per poi mettersi a letto e svegliarsi presto per capire se abbiamo un vincitore o se si dovrà aspettare.

– Leggi anche: Cosa succede se Trump dichiara vittoria prima dei risultati finali

Televisione
A seguire la notte elettorale americana con dei programmi speciali saranno il TG1, il TG3, Rete4, Rai News e poi La7 – con il programma di Enrico Mentana – e Sky TG24, dove ci sarà ospite in collegamento il peraltro vicedirettore del Post Francesco Costa.

Ma ci sono molti modi per seguire la notte elettorale anche sui network americani. In tv, se avete Sky con il pacchetto delle news ci sono la CNN – il più autorevole canale all news americano – e Fox News, dopo il canale 500, e anche diversi canali europei che trasmetteranno comunque la diretta elettorale.

YouTube
I network di news americani che hanno dei canali YouTube in cui trasmettono in streaming sono NBC, ABCCBS: tutti e tre molto seguiti e autorevoli.

Online
Dalla tarda serata di martedì, e fino a che ce ne sarà bisogno, ci sarà il liveblog del Post con tutti gli aggiornamenti, le spiegazioni, le storie, le foto e i video man mano che arrivano. Se volete seguire la nottata anche su qualche sito americano, i liveblog migliori saranno probabilmente quello del New York Times, del Washington Post e di FiveThirtyEight, sito specializzato in elezioni.

Telegram
Il Post pubblicherà gli aggiornamenti più importanti dal liveblog anche sul suo canale Telegram: se preferite seguire principalmente in tv, e usare lo smartphone soltanto come supporto.