(Davide Anastasi/LaPresse)
  • Sport
  • martedì 27 Ottobre 2020

L’Italia femminile gioca una partita molto importante contro la Danimarca

A Empoli la Nazionale di calcio può avvicinarsi alla qualificazione diretta agli Europei in Inghilterra: le cose da sapere

(Davide Anastasi/LaPresse)

L’Italia è stata battuta 3-1 dalla Danimarca ad Empoli nelle qualificazione agli Europei femminili del 2022. Il risultato non compromette tuttavia la qualificazione alla fase finale: l’Italia può ancora recuperare il distacco in classifica dalla Danimarca, contro la quale giocherà di nuovo il primo dicembre, e in ogni caso è sicura di essere fra le nove seconde classificate, sei delle quali potranno ottenere la qualificazione al termine della fase a gironi.

***

Martedì sera la Nazionale femminile di calcio gioca ad Empoli contro la Danimarca una partita molto importante per la qualificazione agli Europei in Inghilterra del 2022. A tre partite dalla conclusione delle qualificazioni, l’Italia si trova seconda nel suo girone con tre punti in meno della Danimarca, che però ha disputato una partita in più. Soltanto la prima nazionale di ciascuno dei nove gironi si qualificherà direttamente alla fase finale degli Europei: gli altri posti disponibili andranno alle tre migliori seconde classificate e alla tre vincitrici dei playoff disputati tra le restanti sei seconde classificate.

Dopo aver giocato rispettivamente sette e otto partite, Italia e Danimarca sono a punteggio pieno. Hanno sempre vinto con risultati netti: l’Italia conta 24 gol fatti e soltanto 2 subiti, la Danimarca addirittura 45 fatti e nessuno subito. La Nazionale allenata da Milena Bertolini si trova tuttavia con una partita in meno perché lo scorso 17 settembre Israele non potè raggiungere l’Italia a causa del lockdown locale. L’incontro non è stato ancora riprogrammato, quindi per il momento le partite nel calendario dell’Italia sono soltanto due, entrambe contro la Danimarca, stasera in casa — in diretta su Rai 2 dalle 17.15 — e il primo dicembre a Viborg.

La preparazione della Nazionale alla partita di stasera è stata segnata soprattutto dai risultati di alcuni tamponi effettuati alle convocate. Alia Guagni, terzina dell’Atletico Madrid, è risultata positiva al coronavirus e ha dovuto lasciare il ritiro. Lunedì erano risultate positive altre due calciatrici, ma nei tamponi eseguiti successivamente sono risultate negative, cosa che ha invalidato i primi risultati. Tra le altre assenze non legate ai contagi, le titolari indisponibili sono la capitana Sara Gama e Valentina Bergamaschi, esterna del Milan.

– Leggi anche: In Serie A femminile non ci sono contagi, perché?