• Mondo
  • sabato 17 Ottobre 2020

L’Azerbaijan ha detto che un missile armeno ha ucciso 12 civili e ne ha feriti oltre 40 nella città di Ganja

Sabato il procuratore generale dell’Azerbaijan ha detto che un missile armeno ha ucciso 12 civili e ne ha feriti oltre 40 nella città di Ganja, la seconda del paese, in un bombardamento che ha distrutto una ventina di edifici. Anche l’Armenia da parte sua ha accusato l’Azerbaijan di continuare con i bombardamenti, nonostante la tregua firmata la settimana scorsa per sospendere i combattimenti in corso da fine settembre per il Nagorno-Karabakh, un territorio separatista in Azerbaijan ma controllato dall’Armenia. Sempre il procuratore generale azero ha detto che l’Armenia ha lanciato dei missili anche contro la città Mingechavir, abbattuti però dai sistemi di difesa.

Il luogo del bombardamento a Ganja, Azerbaijan. (Ismail Coskun/IHA via AP)