• Mondo
  • domenica 4 Ottobre 2020

Ganja, la seconda città più grande dell’Azerbaijan, è stata bombardata dalle forze armene

Ganja, la seconda città più grande dell’Azerbaijan, è stata bombardata dalle forze armene del Nagorno-Karabakh, una regione separatista che si trova in territorio azero ma è controllata dall’Armenia. Le forze separatiste del Nagorno-Karabakh hanno detto di avere colpito l’aeroporto militare di Ganja dopo che le forze azere avevano bombardato la capitale della regione, Stepanakert.

Il conflitto in Nagorno-Karabakh è iniziato negli anni Novanta e non è mai davvero terminato. Gli scontri tra gli eserciti armeno e azero riprendono periodicamente (le ultime volte nel 2012 e nel 2016), ma sono quasi sempre a bassa intensità e si risolvono nel giro di poche settimane. Nell’ultima settimana, invece, i combattimenti sono stati molto più violenti. Sono morte più di 220 persone, tra cui civili, e l’impressione è che potrebbe allargarsi ancora di più soprattutto dopo l’intervento della Turchia.

– Leggi anche: Il conflitto in Nagorno-Karabakh si sta allargando

Stepanakert, Nagorno Karabakh (Karo Sahakyan/ArmGov PAN Photo via AP)