Serie A 31ª giornata
Gian Piero Gasperini esulta con la squadra dopo il gol del vantaggio segnato contro la Sampdoria (Gianluca Checchi/LaPresse)
  • giovedì 9 Luglio 2020

I risultati della 31ª giornata di Serie A

Nelle ultime due partite l'Udinese ha vinto a Ferrara e l'Inter ha pareggiato a Verona contro l'Hellas

Serie A 31ª giornata
Gian Piero Gasperini esulta con la squadra dopo il gol del vantaggio segnato contro la Sampdoria (Gianluca Checchi/LaPresse)

La trentunesima giornata del campionato di Serie A 2019/20 si è giocata tra martedì 7 e giovedì 9 luglio. Era il quinto turno dalla ripresa della stagione e il dodicesimo del girone di ritorno: dopodiché mancheranno sette giornate alla conclusione del campionato. Nei primi due anticipi giocati martedì la Juventus è stata battuta in rimonta dal Milan, ma la Lazio seconda in classifica non è riuscita ad approfittarne: ha perso contro il Lecce. Mercoledì si sono giocate altre sei partite mentre giovedì i posticipi Spal-Udinese e Verona-Inter hanno concluso la giornata.

Martedì 7
19.30
Lecce-Lazio 2-1
5° Caicedo, 30° Babacar, 47° Lucioni
21.45
Milan-Juventus 4-2
47° Rabiot, 53° Ronaldo, 62° Ibrahimovic, 66° Kessie, 67° Leao, 80° Rebic

Mercoledì 8
19.30
Fiorentina-Cagliari 0-0
Genoa-Napoli 1-2
46° Mertens, 49° Goldaniga, 66° Lozano
21.45
Atalanta-Sampdoria 2-0
75° Toloi, 85° Muriel
Bologna-Sassuolo 1-2
41° Berardi, 57° Haraslin, 91° Barrow
Roma-Parma 2-1
9° Kucka, 43° Mkhitaryan, 57° Veretout
Torino-Brescia 3-1
21° Torregrossa, 48° Mateju (aut), 58° Belotti, 86° Zaza

Giovedì 9
19.30
Spal-Udinese 0-3
21.45
Verona-Inter 2-2

La classifica della Serie A dopo trentuno giornate:

  1. Juventus 75
  2. Lazio 68
  3. Atalanta 66
  4. Inter 65
  5. Napoli 51
  6. Roma 51
  7. Milan 49
  8. Sassuolo 43
  9. Verona 43
  10. Bologna 41
  11. Cagliari 40
  12. Parma 39
  13. Fiorentina 35
  14. Udinese 35
  15. Torino 34
  16. Sampdoria 32
  17. Lecce 28
  18. Genoa 27
  19. Brescia 21
  20. Spal 19

Se il campionato dovesse essere sospeso ancora prima del 10 luglio, potrà terminare ma in forma ridotta con playoff e playout; oltre quella data la stagione verrà dichiarata conclusa con una classifica stabilita in base al rendimento tenuto dalle squadre, calcolato in base a quello che è stato definito un “algoritmo”. In tal caso lo Scudetto non verrà assegnato.

– Leggi anche: Il calendario dello sport in estate