© Yasuyoshi Chiba, Giappone, Agence France-Presse Straight Voice Un giovane illuminato da cellulari recita una poesia mentre altri manifestanti recitano slogan per chiedere un governo civile invece di quello militare, durante un blackout a Khartum, in Sudan, il 19 giugno 2019. Le proteste dei mesi prima avevano portato a un colpo di stato e alla rimozione del presidente Omar al Bashir, che governava il paese da oltre trent’anni. World Press Photo

La foto che ha vinto il World Press Photo of the Year

Mostra un ragazzo illuminato dalla luce degli smartphone che recita una poesia durante una protesta in Sudan: l'ha scattata Yasuyoshi Chiba

La foto di un giovane illuminato dalla luce emessa dai cellulari mentre recita una poesia a una manifestazione a Khartum, in Sudan, del fotografo giapponese Yasuyoshi Chiba, ha vinto il World Press Photo of The Year, il più importante premio del più importante concorso di fotogiornalismo al mondo, organizzato dall’omonima fondazione olandese dal 1955.

© Yasuyoshi Chiba, Giappone, Agence France-Presse
World Press Photo

Yasuyoshi Chiba è un fotografo dell’agenzia Agence France-Presse (AFP) e attualmente vive a Nairobi, in Kenya. Dopo aver studiato fotografia alla Musashino Art University di Tokyo, ha iniziato a lavorare per il quotidiano giapponese Asahi Shimbun. Si è trasferito in Kenya nel 2007 dopo essere diventato fotografo freelance ed è entrato a far parte dello staff di AFP in Brasile nel 2011.

Leggi anche: Tutti i vincitori del World Press Photo

Chiba ha raccontato che la sera in cui ha scattato la foto, il 19 giugno 2019, era andato con alcuni colleghi in una zona residenziale dove i leader dell’opposizione avrebbero dato aggiornamenti sulla situazione delle manifestazioni. Le proteste dei mesi prima avevano portato a un colpo di stato e alla rimozione del presidente Omar al Bashir, che governava il paese da oltre trent’anni, e i manifestanti chiedevano un governo civile invece di quello militare instauratosi successivamente. I militari avevano promesso di condividere il potere con i civili ma nel corso dei mesi avevano temporeggiato, causando numerosissime proteste in cui decine di manifestanti erano stati uccisi.

Quella sera era in corso un blackout: Chiba ha raccontato che a un certo punto le persone presenti hanno iniziato a battere le mani e illuminare un ragazzo in mezzo alla folla, che stava recitando una famosa poesia di protesta e ne ha poi improvvisata un’altra. Intorno a lui la gente rispondeva thawra, che significa “rivoluzione” in arabo. Ad agosto 2019 civili e militari si sono accordati per la formazione di un nuovo governo di transizione che guidasse il paese fino a nuove elezioni nel 2022.

Per motivare la scelta di premiare la sua immagine, il capo della giuria del concorso, Lekgetho Makola, ha spiegato che è una foto in grado di ispirare chi la guarda. Chris McGrath, fotografo di Getty Images e membro della giuria, l’ha descritta come una fotografia “bella e tranquilla, che mette insieme tutti i disordini del mondo e le persone che li vogliono cambiare”.