• giovedì 6 Febbraio 2020

Da dove salta fuori Myss Keta?

Sta conducendo il programma che segue il Festival di Sanremo e stasera si esibirà con Elettra Lamborghini: la risposta breve è “Milano”

Myss Keta è la cantante che questa sera si esibirà insieme a Elettra Lamborghini al Festival di Sanremo: canteranno “Non succederà più” di Claudia Mori, presentata in concorso nel 1982. Myss Keta è una specie di personaggio: non si conosce – perlomeno non è pubblica – l’identità della cantante, che indossa sempre una maschera e un paio di occhiali da sole. Fino a qualche tempo fa era un fenomeno molto milanese, ma da almeno un paio di anni Myss Keta è conosciuta anche fuori dalla cerchia dei bastioni e ha già fatto diversi tour in tutta Italia.

Il personaggio di Myss Keta nacque all’interno di un collettivo artistico che si fa chiamare Motel Forlanini: nel 2013 uscì il primo singolo, “Milano Sushi & Coca”, che ebbe un notevole successo a Milano, consolidato un paio di anni dopo con “Le ragazze di Porta Venezia”, ancora oggi forse la sua canzone più famosa. Myss Keta capitò nel posto giusto e al momento giusto, cioè negli anni in cui Milano diventò di nuovo una città percepita come vivace e interessante anche per cose che non sono soltanto gli affari e la finanza. Myss Keta diventò in fretta una cantante simbolo della cultura alternativa della città, anche grazie alle sue esibizioni nei locali notturni eccentrici e un po’ trasgressivi.

La sua popolarità si è estesa – anche geograficamente – dopo il 2017, quando uscì il suo EP Carpaccio ghiacciato, seguito nel 2018 dal disco Una vita in Capslock e poi nel 2019 da Paprika. Negli ultimi mesi è diventata anche un personaggio televisivo, prima con alcune ospitate a Propaganda Live, il programma di La7 di Diego Bianchi, e poi conducendo il programma in onda su RaiPlay dopo il Festival di Sanremo insieme a Nicola Savino.