riki rai sanremo
(Youtube/Rai)
  • martedì 4 Febbraio 2020

Chi è Riki, che questa sera è a Sanremo

Potreste già averlo visto ad "Amici": poi ha ottenuto un discreto successo anche in Sudamerica

riki rai sanremo
(Youtube/Rai)

Riki è un cantante italiano in gara stasera al festival di Sanremo. Riki è nato nel 1992 e peraltro compie gli anni proprio oggi, nel giorno della prima serata di Sanremo. Al Festival — a cui partecipa quest’anno per la prima volta — porta la canzone “Lo sappiamo entrambi”, che TV Sorrisi e Canzoni descrive così: «Parla della bugia più grande che ci si dice in una storia, quel silenzio e quella distanza che si crea tra due persone che non si amano più, ma non hanno il coraggio di dirselo».

– Potrebbe interessarti: L’inaspettato podcast del Post sul Festival di Sanremocon Matteo Bordone e un pezzo della redazione del Post

Riki è uno dei tanti cantanti di questa edizione del festival di Sanremo passati per il famoso talent show Amici: partecipò nel 2016, vincendo la categoria “canto”. Grazie alla sua partecipazione ad Amici fu notato da Francesco Facchinetti, che da allora lo assiste come manager attraverso la società Newco Management. Nel 2017 ha pubblicato il suo primo e unico disco in studio, Mania, e poi una serie di singoli molto estivi come “Balla con me” e “Dolor de cabeza”. Tra le altre cose, ha ottenuto un discreto successo in Sudamerica

Il testo di “Lo sappiamo entrambi” di Riki

Le luci si spengono
Mentre il tempo sbiadisce nascosto in disparte
E ascolta fissandoci
Tra storie che scorrono
Le osserviamo cambiare e troviamo cambiati solo noi
Restiamo distanti restandoci accanto
Non lo noti anche tu?
Nei nostri sguardi che si sfiorano per strada e per sbaglio
A mezz’aria e senza alzarsi di più
Però qualcosa non torna
Tralasciando i ricordi che ho di te
Ti scrivo e dopo cancello
Non ti scrivo che tanto è inutile
Io fisso il vuoto che è a pezzi e tu
Ti addormenti guardando la tivù
Chissenefrega di noi se non so
Quello che vuoi se non parli
Se ci diciamo di sì ma fingiamo
E lo sappiamo entrambi
Parole che inciampano
Le sprechiamo in silenzi sfogandole addosso
E poi sul telefono
Trattieni i respiri e li aggiusti in un fiato
Ti diverti e ti annoi
Da adesso in poi non darmi mai e non darlo mai per scontato
Non rispondi se ti chiedo di noi
Però qualcosa non torna
Tralasciando i ricordi che ho di te
Ti scrivo e dopo cancello
Non ti scrivo che tanto è inutile
Io fisso il vuoto che è a pezzi e tu
Ti addormenti guardando la tivù
Chissenefrega di noi se non so
Quello che vuoi se non parli
Ci riproviamo ma la voce singhiozza
Urlami in faccia rinfaccia e vai
Silenzio in mezzo e dopo un po’
Il frastuono e poi il silenzio ancora
Però qualcosa non torna
Tralasciando i ricordi che hai di me
Mi scrivi e dopo cancelli
Non mi scrivi che tanto è inutile
Io fisso il vuoto che è a pezzi e tu
Ti addormenti guardando la tivù
Chissenefrega di noi se non so
Quello che vuoi se non parli
Se ci diciamo di sì ma fingiamo
E lo sappiamo entrambi