• Mondo
  • sabato 11 Gennaio 2020

Il primo ministro libico Fayez al Serraj si è incontrato a Roma con Giuseppe Conte

Il primo ministro libico Fayez al Serraj, capo del governo di accordo nazionale (l’unico governo della Libia riconosciuto come legittimo dall’ONU), ha incontrato oggi a Roma il presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte. Dall’incontro non è uscito granché, ma il fatto che i due si siano incontrati è significativo: Serraj e Conte avrebbero infatti dovuto riunirsi tre giorni fa, ma all’ultimo momento il primo ministro libico aveva deciso di non fermarsi a Roma, indispettito per la presenza a Palazzo Chigi del maresciallo Khalifa Haftar, con cui sta combattendo una guerra in Libia da molti mesi.

Quello che era successo era stato definito un «pasticcio» e una «figuraccia» del governo italiano, che nel tentare di accontentare tutte le parti aveva allontanato il suo alleato Serraj.

Leggi anche: La figuraccia del governo italiano sulla Libia

Durante l’incontro, hanno scritto i giornali italiani, Serraj e Conte hanno parlato della situazione in cui si trova la Libia finora, con l’avanzata delle milizie legate a Haftar a Sirte e verso Misurata, della tregua proposta da Russia e Turchia ma rifiutata da Haftar, e dei preparativi della Conferenza di Berlino, prossimo appuntamento internazionale per tentare di risolvere il conflitto libico.

Giuseppe Conte e Fayez al Serraj (Filippo Attili/Palazzo Chigi/LaPresse)