Serie A 19ª giornata
Alessio Romagnoli e Leonardo Pavoletti in Cagliari-Milan della passata stagione (Spada/LaPresse)
  • sabato 11 gennaio 2020

Serie A, le partite della 19ª giornata e dove vederle

È l'ultimo turno del girone di andata, con tante grandi incontri in programma: oggi ci sono Lazio-Napoli e Inter-Atalanta

Serie A 19ª giornata
Alessio Romagnoli e Leonardo Pavoletti in Cagliari-Milan della passata stagione (Spada/LaPresse)

La diciannovesima giornata del campionato di Serie A 2019/20 si gioca tra sabato 11 e lunedì 13 gennaio. È l’ultima giornata del girone di andata e uno dei turni più attesi della stagione, per via delle tante grandi partite in programma che potrebbero cambiare molte posizioni in classifica. La giornata è iniziata con una vittoria del Milan, anche grazie a un gol di Zlatan Ibrahimovic e proseguirà con Lazio-Napoli e Inter-Atalanta. Si continua domenica con altri sei incontri, da Udinese-Sassuolo delle 12.30 al posticipo delle 20.45 tra Roma e Juventus allo Stadio Olimpico. L’ultima partita delle diciannovesima giornata si giocherà lunedì sera tra Parma e Lecce.

Sabato
15.00
Cagliari-Milan 0-2
46° Leao, 64° Ibrahimovic
18.00
Lazio-Napoli [Sky]
20.45
Inter-Atalanta [Dazn]

Domenica
12.30
Udinese-Sassuolo [Dazn]
15.00
Fiorentina-Spal [Sky]
Sampdoria-Brescia [Dazn]
Torino-Bologna [Sky]
18.00
Verona-Genoa [Sky]
20.45
Roma-Juventus [Sky]

Lunedì
20.45
Parma-Lecce [Sky]

La classifica momentanea della Serie A:

  1. Inter 45
  2. Juventus 45
  3. Lazio 39*
  4. Roma 35
  5. Atalanta 34
  6. Cagliari 29*
  7. Parma 25
  8. Milan 25*
  9. Napoli 24
  10. Torino 24
  11. Bologna 23
  12. Verona 22*
  13. Udinese 21
  14. Sassuolo 19
  15. Fiorentina 18
  16. Sampdoria 16
  17. Lecce 15
  18. Brescia 14
  19. Genoa 14
  20. Spal 12

* Una partita in meno
** Una partita in più

***

Il Post ha un’affiliazione con Dazn e ottiene un piccolo ricavo se decidete di provare il servizio di streaming partendo dai link presenti in questa pagina.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.