• Mondo
  • giovedì 24 ottobre 2019

La polizia britannica ha confermato che le 39 persone trovate morte in un camion erano cinesi

La polizia britannica ha confermato che tutte le persone morte trovate mercoledì nel rimorchio di un camion a Grays, a est di Londra, erano di nazionalità cinese, ed erano 8 donne e 31 uomini; si sapeva già che una delle persone morte era un adolescente.

L’autista del camion, un 25enne nordirlandese arrestato ieri, è tuttora in custodia con l’accusa di omicidio colposo. La polizia ha perquisito tre case associate a lui in due località dell’Irlanda del Nord e ha aperto un’indagine per stabilire se le persone trovate morte fossero migranti che tentavano di entrare illegalmente nel Regno Unito, come è probabile, e se il loro arrivo fosse stato organizzato da una rete criminale. Si pensa che negli ultimi tempi la criminalità organizzata sia molto coinvolta nel traffico di esseri umani verso il Regno Unito.

(Leon Neal/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.