Yamilet Pena Abreu della Repubblica Dominicana alle qualificazioni alle parallele asimmetriche ai Mondiali di ginnastica artistica a Stoccarda, 4 ottobre (AP Photo/Matthias Schrader)
  • Sport
  • giovedì 10 ottobre 2019

Le migliori foto dai Mondiali di ginnastica artistica

Sono in corso in questi giorni a Stoccarda, e oltre al record di Simone Biles si sono viste diverse cose notevoli

Yamilet Pena Abreu della Repubblica Dominicana alle qualificazioni alle parallele asimmetriche ai Mondiali di ginnastica artistica a Stoccarda, 4 ottobre (AP Photo/Matthias Schrader)

In questi giorni sono in corso a Stoccarda, in Germania, i Mondiali di ginnastica artistica, il torneo più importante per la disciplina che si tiene ogni anno più o meno in questo periodo. Nei primi giorni si sono disputate le competizioni a squadre, mentre a partire da oggi si terranno quelle individuali (parallele, volteggio, trave, anelli e altre ancora).

Si sono già viste diverse cose notevoli: su tutte, la ventunesima medaglia ai Mondiali per la statunitense Simone Biles, la ginnasta più famosa al mondo, che a soli 22 anni è diventata la donna più vincente nella storia della manifestazione (e nei prossimi giorni dovrebbe vincere diverse altre medaglie individuali). Anche la nazionale italiana femminile ha ottenuto un risultato storico: è arrivata terza nella competizione a squadre, ottenendo un piazzamento da podio per la prima volta dopo 69 anni. In mezzo si sono visti molti balzi, salti, lanci e capriole, di cui abbiamo raccolto le foto migliori.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.