• Mondo
  • giovedì 3 Ottobre 2019

Donald Trump ha detto che anche la Cina dovrebbe aprire un’indagine su Joe Biden

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump – che affronterà una procedura di impeachment per aver chiesto all’Ucraina di aprire un’indagine sul suo rivale politico Joe Biden – ha detto oggi che anche la Cina dovrebbe indagare su Biden e su suo figlio Hunter. Parlando durante una conferenza stampa fuori dalla Casa Bianca, Trump ha detto prima che «la Cina dovrà fare quello che vogliamo» perché «noi abbiamo un enorme potere», e poco dopo ha specificato: «la Cina dovrebbe iniziare a indagare i Biden, perché quel che è accaduto in Cina è grave quanto quel che è accaduto in Ucraina», senza specificare a cosa si riferisse.

I giornalisti gli hanno domandato se stesse esplicitamente chiedendo al presidente cinese Xi Jinping di investigare su Joe Biden, tra i favoriti delle primarie Democratiche per la presidenza degli Stati Uniti, e su suo figlio Hunter Biden, e Trump ha risposto: «No, ma è qualcosa sui cui dovremmo iniziare a riflettere». Poco dopo ha detto, tornando all’Ucraina: «Se fossi il presidente Zelensky, aprirei un’indagine sui Biden».

La scorsa settimana i Democratici avevano avviato la procedura di impeachment contro Trump, una cosa grave e con pochi precedenti nella politica americana, dopo che era stata resa pubblica la trascrizione di una telefonata in cui Trump aveva chiesto al presidente ucraino Volodymyr Zelensky di indagare su un presunto e completamente infondato caso di abuso di potere che aveva coinvolto Joe Biden. Durante la campagna elettorale del 2016, Trump aveva chiesto alla Russia di scoprire dove Hillary Clinton stesse nascondendo le sue email; quel giorno stesso un gruppo di hacker russi tentò di violare la posta elettronica del comitato elettorale di Hillary Clinton.

(AP Photo/Carolyn Kaster)