La modella Cara Delevingne indica il suo zaino sul tappeto rosso degli Elle Style Awards (Joel Ryan/Invision/AP)
  • lunedì 2 settembre 2019

11 zaini belli da vedere, e comodi

Visto che poi li usiamo tutti i giorni

La modella Cara Delevingne indica il suo zaino sul tappeto rosso degli Elle Style Awards (Joel Ryan/Invision/AP)

Chi per studio o lavoro si muove spesso e ha spesso con sé il computer portatile (o grossi libri di carta) concorderà sul fatto che uno zaino è la soluzione più comoda per trasportarlo. Gli zaini permettono di distribuire meglio il peso sulle spalle rispetto a una borsa a tracolla o una ventiquattr’ore (c’è ancora chi le usa, le ventiquattr’ore?) ed è più casual di un trolley da lavoro. È comodo soprattutto per chi non ha l’auto, ma usa la bicicletta (o un monopattino elettrico, di questi tempi), e sale e scende spesso da treni e mezzi pubblici. Non vale solo per gli studenti e per gli uomini: qualche mese fa, The Atlantic ha raccolto giudizi entusiasti da numerose lavoratrici che negli ultimi anni sono passate dalla borsa allo zaino e dicono che non torneranno indietro.

Negli ultimi anni, l’offerta di zaini adatti al trasporto dei computer è aumentata notevolmente, ma non tutti quelli capienti e comodi sono anche belli da vedere. Per chi ne cerca uno che risponda a tutti e tre i requisiti abbiamo selezionato zaini da lavoro considerabili generalmente unisex che ci sembrano più belli, facilmente acquistabili online e non esageratamente costosi.

Rains

Rains è una marca scandinava che fa abbigliamento da pioggia: soprattutto giacche, zaini e borse. I più autorevoli siti di recensioni che abbiamo consultato citano lo zaino porta computer di Rains per la sua praticità, ma soprattutto per la sua estetica minimalista. È fatto di un materiale sintetico impermeabile opaco e si trova in diversi colori: c’è nero, se cercate uno zaino molto sobrio e professionale, ma anche giallo, rosso, verde, grigio chiaro e blu elettrico, se lavorate in un posto meno formale. Su Amazon costa tra i 62 e gli 80 euro in base al colore (c’è anche la versione Mini, leggermente più piccola). Il suo limite è che non è molto capiente: Wirecutter, l’autorevole sito di recensioni del New York Times, dice che non ci sta molto più di un piccolo portatile, un maglioncino leggero e un libro.

Se vi piace il design di Rains ma pensate di aver bisogno di più spazio, forse vi conviene il modello Messenger che ha una forma più larga e quindi è più capiente all’interno. Una redattrice del Post che l’ha comprato e lo usa con soddisfazione da marzo, dice che va bene per chi ogni giorno trasporta il computer, una felpa, il portafoglio, un “contenitore porta pranzo”, un beauty-case, uno o più libri e i vestiti per andare a yoga dopo il lavoro. Sempre secondo lei, l’unico difetto di questo zaino sono gli spallacci non imbottiti, che d’estate, quando sono a diretto contatto con la pelle, e soprattutto se lo zaino è pesante, segano un po’ le spalle. Su Amazon costa 60 euro circa.

Timbuk2 Vert

Timbuk2 è un’azienda di San Francisco che fa borse e zaini robusti e impermeabili, soprattutto per chi va in bici, e offre un’ampia scelta di modelli. Il modello Vert Pack è uno dei più belli e adatti alla vita di tutti i giorni: ha uno scomparto imbottito per computer portatili fino a 17 pollici e tasche laterali per la borraccia o l’ombrello. La caratteristica principale sono i due passanti regolabili nella parte davanti: possono servire per il trasporto di skateboard, tappetini per per gli esercizi o altre cose troppo ingombranti per stare all’interno, ma anche se non ci si mette niente danno comunque un tono allo zaino. Su Amazon c’è giallo (81 euro), verde oliva (74,50 euro)nero (97 euro) e color vino (104 euro). Sul sito di Timbuk2, che spedisce in tutto il mondo, si trovano anche altri colori ma il prezzo sale un po’ (129 euro).

Un altro modello molto apprezzato di Timbuk2 è Hero Laptop Backpack, che si arrotola dall’alto ed è impermeabile e capiente. Sul sito di Timbuk2 costa 89 euro più spedizione. Su Amazon questo modello non c’è, ma ce n’è uno simile che si arrotola a sua volta e che costa 85 euro.

Topo Rover
Quello rosso e blu sembra uno zaino da campeggio anni Ottanta per bambini, se vi piace il genere. Di questo modello, il redattore di Wirecutter che l’ha recensito ha scritto che non riusciva a trattenere il sorriso ogni volta che per caso vedeva la sua immagine riflessa nelle finestre dei vagoni della metropolitana. Se vi sembra eccessivamente infantile, comunque, c’è anche in blu scuro e nero. È impermeabile, molto spazioso e, oltre alla tasca per il computer, ha un sacco di spazio anche per altre cose, due grosse tasche chiuse sul davanti e due tasche aperte sui lati. Su Amazon costa 52 euro.

Ykra


Se vi piacciono gli zaini di colori accesi e un po’ retro, potreste dare un’occhiata anche al sito di Ykra, un marchio ungherese che si ispira all’attrezzatura da montagna degli anni Settanta. Il loro zaino più diffuso si chiama Matra, dal nome della catena montuosa con la vetta più alta dell’Ungheria. Esiste in diverse combinazioni di colori o tinta unita e sul sito di Ykra costa 139 euro più le spese di spedizione. È di tela robusta con rinforzi e dettagli in pelle quindi non è impermeabile, ma può diventarlo se passato con una cera creata apposta da Ykra (sconsigliata però su zaini dai colori chiari) che si può comprare sul loro sito a 9 euro. Nella tasca interna ci sta un MacBook da 13 pollici quindi se avete un portatile più grande potrebbe non essere adatto.
In Italia li vende anche il sito di Smallable.

North Face Borealis

È uno degli zaini più utilizzati nella redazione del Post, perché è capiente, comodo, ha tante tasche e può essere usato tutti i giorni per andare al lavoro, ma anche nei weekend per fare gite da una giornata. Tradizionalmente infatti North Face è un marchio di prodotti per fare attività all’aperto, ma Borealis ha una tasca dove mettere il computer che lo rende adatto a usi meno avventurosi. Va bene soprattutto per chi tende a caricare il proprio zaino perché lo schienale e gli spallacci sono rinforzati. La linea Borealis comprende diversi modelli in diversi colori: su Amazon il modello nero classico costa 63 euro, mentre gli altri potrebbero costare qualcosa in più. Se siete di quelle persone a cui non piace andare in giro con una cosa che hanno in tanti però non fa per voi.

Freitag

Se volete uno zaino poco da montagna e molto da città, potrebbero piacervi quelli di Freitag. Vengono realizzati con i teloni usati dei camion, le camere d’aria delle biciclette non più utilizzabili e le vecchie cinture di sicurezza delle automobili e per questo ogni pezzo è unico. Il costo è di conseguenza un po’ più alto degli altri zaini elencati in questo articolo: in base al modello che scegliete, può variare da 175 a 360 euro. Online si comprano sul sito di Freitag: prendetevi del tempo per guardare il catalogo perché la scelta è davvero molto ampia e varia.

Herschel

 

Lo avrete visto parecchio in giro, se frequentate città universitarie o in generale persone giovani e al passo con le mode: gli zaini di Hershel hanno un’estetica retro che ha avuto molto successo negli ultimi anni. I modelli più diffusi sono Little America e Pop Quiz, entrambi con la tasca per il computer ed entrambi in moltissimi colori. Su Amazon Little America costa 90 euro e 50, mentre i prezzi di Pop Quiz variano molto: si va dai 40 ai 90 euro.

Aer Day

È uno zaino da città, pensato apposta per andarci in ufficio e difficilmente utilizzabile per una giornata all’aria aperta (anche se nulla ve lo vieta). Esternamente è molto semplice, ma dentro ha due tasche principali, una per il computer e una con diverse altre tasche per tenere separato e organizzato tutto quello che ci si mette dentro. Tra quelli di questa lista è forse il più serio e tradizionale, ma la parte esterna anteriore in tessuto sintetico impermeabile gli dà un aspetto un po’ più moderno. Si può comprare online sul sito di Aer: costa 113 euro più la spedizione in Italia che costa 13 euro.

Fjällräven Kånken

Fjällräven è un marchio svedese di vestiti e accessori per attività all’aria aperta con una comunicazione molto orientata ai temi della sostenibilità e del rispetto dell’ambiente. Anche questi zaini – a tinta unita con la piccola volpe nel logo – probabilmente non vi sono nuovi: da qualche anno vanno di moda molto più in città che per le escursioni. È un po’ più piccolo della maggior parte degli zaini elencati finora, diciamo che un computer portatile da 15 pollici ci sta al pelo. Il modello Kånken esiste in moltissimi colori, e si trova su Amazon a un prezzo che varia dai 60 ai 150 euro.

Moleskine

Oltre alle arcinote agende, Moleskine produce anche accessori come borse, portafogli e zaini. Potete immaginarne lo stile: linee semplici e colori sobri, che vanno bene un po’ per tutti, anche per chi non vuole fare troppo il giovane. Il modello Metro è molto compatto e tondeggiante, ha due scomparti per tenere il computer (fino a 15 pollici) separato dal resto e una base rinforzata. Su Amazon c’è nero (106 euro)giallo (129 euro) e blu (122 euro). Sul sito di Moleskine c’è anche grigio cenere e verde, entrambi a 129 euro.

Sempre del modello Metro c’è la versione Slim, che ha una forma più rettangolare e una chiusura a patella magnetica: su Amazon c’è nero (109 euro) e blu (90 euro), sul sito di Moleskine anche verde (109 euro).

Libri scolastici, come acquistarli online

***

Disclaimer: su alcuni dei siti linkati nella sezione Consumismi, il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi – che potrebbero variare di giorno in giorno rispetto a quelli indicati, in base alle offerte.
Ma potete anche cercarli su Google.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.