Le foto dell’eclissi totale in Sudamerica

Il Sole, la Luna e la Terra si sono allineate perfettamente e il cielo è diventato scuro in pieno giorno

Merlo, San Luis, Argentina (EPA/NICO AGUILERA/ansa)

Migliaia di persone hanno osservato in Sudamerica un’eclissi totale di Sole, visibile nell’emisfero meridionale in un’ampia porzione dell’oceano Pacifico e tra il Cile e l’Argentina. Il massimo dell’eclissi è stato osservato sul continente sudamericano a partire dalle 16:38 locali (le 22:38 in Italia) di martedì 2 luglio, quando il Sole in ombra è stato visibile lungo la costa del Cile, nei pressi di La Serena. Nella zona dove l’eclissi appariva al suo massimo ci sono numerosi osservatori astronomici, che hanno potuto sfruttare l’occasione per compiere osservazioni e rilevazioni del fenomeno. Tra gli ultimi a vedere l’eclissi ci sono stati gli abitanti di Chascomús, una città nella provincia di Buenos Aires in Argentina, intorno alle 17:44 locali.

Un’eclissi solare si verifica quando la Luna si trova tra la Terra e il Sole e oscura quest’ultimo da un punto di osservazione sul nostro pianeta. Quando Sole, Terra e Luna sono perfettamente allineati si possono avere eclissi solari totali, a patto che la Luna si trovi a una distanza dalla Terra tale da farla apparire con un diametro angolare di poco superiore a quello del Sole. In astronomia, il diametro angolare serve per stimare le dimensioni apparenti degli oggetti celesti da un punto di osservazione, come può essere la Terra.

(ESA)

Il diametro angolare del Sole, per esempio, è praticamente uguale a quello della Luna, ed è per questo motivo che quando vediamo in cielo questi due corpi celesti ci appaiono di dimensioni uguali, anche se in realtà il Sole è enormemente più grande della Luna, ma a una distanza tale da apparire grande quanto il nostro satellite naturale. La particolare coincidenza sul diametro angolare di Sole e Luna rende possibile l’osservazione delle eclissi solari.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.