(Photo by General Photographic Agency/Getty Images)

Nuovi audiolibri da ascoltare a luglio

Il libro di Ken Follett sull'incendio a Notre-Dame, l'ultimo romanzo di Jonathan Coe e un podcast sull'Islam, tra le novità da ascoltare questo mese

(Photo by General Photographic Agency/Getty Images)

Una delle cose curiose degli audiolibri è che fanno pensare ai libri non più in termini di pagine da sfogliare, ma in termini di tempo. Avreste mai detto che un librone come La verità sul caso Harry Quebert si può “leggere” – ascoltandolo – in meno di un giorno (19 ore e mezza per l’esattezza)? E che Novecento di Baricco è giusto giusto per una pausa pranzo? Chi ha già da un po’ l’abbonamento a Storytel o Audible lo sa e probabilmente avrà già cominciato a ragionare così, e cercare i libri da ascoltare sulla base della durata del volo che prenderà per andare in vacanza. Se invece siete di quelli che misurano ancora i libri in pagine ma vi incuriosisce questa nuova dimensione, potete pensare di provare Audible o Storytel gratuitamente (iscrivendovi a Storytel da questo link avrete 30 giorni di prova anziché 14) e dare un occhio alle novità di luglio, oltre che alle vecchie uscite.

Senza bisogno di abbonamento, invece, potete andare a sbirciare nel catalogo di Ad Alta Voce, un programma di Radio Tre che negli anni ha costruito un catalogo online di oltre 200 audiolibri che si possono ascoltare gratuitamente. Dal 24 giugno al 12 luglio trasmetterà la lettura di Rinascimento privato di Maria Bellonci, romanzo storico che ha vinto il premio Strega nel 1986 e che è un’autobiografia immaginaria di Isabella d’Este, una delle personalità più influenti del Rinascimento. Sono 15 puntate da 25 minuti.

Narrativa
Per chi è in cerca di audiolibri di narrativa (categoria dalla quale abbiamo per comodità escluso i gialli, ma ci arriviamo) dal 4 luglio su Storytel esce Lui è tornato dello scrittore tedesco Timur Vermes, un romanzo che ha avuto molto successo in Germania ed è stato tradotto in molte lingue. Racconta cosa succederebbe se Adolf Hiltler si risvegliasse nella Berlino di oggi dopo anni di ibernazione. Ne è stato tratto anche un film che è uscito nel 2015.

Sempre su Storytel il 5 luglio esce Ali di Babbo della scrittrice sarda Milena Agus, di cui potreste aver già ascoltato Mal di pietre, e l’11 luglio esce Paura di volare di Erica Jong, un libro dei primi anni Settanta che è diventato famoso per il modo esplicito con cui racconta la sessualità femminile attraverso la sua protagonista, la poetessa Isadora Wing. Il 12 luglio su Storytel esce anche l’ultimo romanzo di Jonathan CoeMiddle England, ambientato negli anni e nei luoghi della Brexit, e il 30 luglio Racconti africani della scrittrice premio Nobel per la letteratura Doris Lessing.

Su Audible dal 2 luglio si può ascoltare Un segreto non è per sempre di Alessia Gazzola, che fa parte della serie di romanzi L’Allieva (su Audible ne trovate anche altri) sulle avventure dell’aspirante medico legale Alice Allevi, da cui è stata tratta anche una serie Rai. Dal 4 luglio su Audible trovate anche la raccolta di racconti Sonno profondo di Banana Yoshimoto e dal 5 luglio Bitna, sotto il cielo di Seul dello scrittore premio Nobel per la letteratura J. M. G. Le Clézio.

Dal 2 luglio sia su Storytel che su Audible c’è Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico di Luis Sepúlveda. Il titolo ricorda quello sulla gabbianella e il gatto, invece è un’altra cosa, più recente: parla di amicizia, è scritto per ragazzi ma può essere molto apprezzato anche dagli adulti. È uno di quei libri che si possono ascoltare in pausa pranzo.

Gialli e thriller
Per gli amanti del crimine – letterariamente parlando – dal primo luglio su Storytel si può ascoltare Ferro e sangue, undicesimo volume della saga dell’autrice svedese Liza Marklund, che racconta le inchieste della giornalista Annika Bengtzon (tutte le precedenti sono già disponibili su Storytel). Su Audible il 17 luglio esce Macbeth dello scrittore norvegese Jo Nesbø, un thriller nato dal progetto di Hogarth Press che negli ultimi anni ha commissionato a diversi scrittori famosi la rivisitazione in chiave moderna delle più importanti opere di Shakespeare. Sempre su Audible, dal 18 luglio trovate Il libro dei Baltimore di Joel Dicker (quello di La verità sul caso Harry Quebert) e il 23 luglio Il gioco del suggeritore, ultimo libro di Donato Carrisi, dove torna il personaggio di Mila Vasquez protagonista del precedente Il suggeritore (già nel catalogo di Audible).

Non-fiction
Per chi non ama le storie di fantasia, ma preferisce racconti che contengano anche informazione e storia, sia su Storytel che su Audible ci sono diverse novità. Su Audible dal 2 luglio, in contemporanea con l’uscita in libreria, si trova Notre-Dame, il libro che Ken Follett ha scritto subito dopo l’incendio di Notre-Dame a Parigi dello scorso 15 aprile e che rende omaggio alla cattedrale attraverso il racconto della sua storia. Il ricavato dalla vendita del libro sarà devoluto alla fondazione francese che si occuperà della ricostruzione di Notre-Dame. Su Storytel il 22 luglio esce Hummus, un podcast scritto e letto dalla giornalista Laura Cappon che per anni ha vissuto in Egitto e che racconta l’Islam in tutta la sua complessità sociale, storica e geografica.

Su entrambe le piattaforme dal 2 luglio c’è L’agenda rossa di Paolo Borsellino, la ricostruzione degli ultimi giorni di Paolo Borsellino scritta dai giornalisti Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizzo. Su Audible dal 4 luglio c’è NazItalia, il saggio dell’inviato di Repubblica Paolo Berizzi, che racconta i neofascisti italiani odierni (il libro è di aprile 2018) dall’ascesa di Forza Nuova alla strage di Macerata.

Altre inchieste italiane, ma che non parlano (solo) di Italia sono l’ultimo libro di Paolo Rumiz, Il filo infinito, sull’Europa di ieri e di oggi, disponibile su Storytel dal 19 luglio, e Inglesi di Beppe Severgnini su Audible dal 26 luglio. Di Michele Serra esce Le cose che bruciano, che andrebbe qualche paragrafo più su perché è un romanzo, ma noi l’abbiamo messo qui perché è scritto da uno che è famoso soprattutto per scrivere cose vere (su Storytel dal 26 luglio) e 44 falsi, una raccolta di articoli “falsi”, appunto, perché scritti fingendo di essere qualcun altro, la cui versione cartacea si trova difficilmente e che è un po’ vecchio, ma per i lettori più affezionati di Serra è una piccola perla (su Audible dal 18 luglio).

Per chi ha amato la serie tv Narcos, su Audible dall’11 luglio c’è Pablo Escobar, la biografia del più famoso narcotrafficante del mondo, scritta dal figlio Juan Pablo Escobar dopo 23 anni dalla morte del padre e appena uscita anche in libreria.

***

Disclaimer. Lo ripetiamo anche se probabilmente si era già capito: il Post ha un’affiliazione con Storytel e ottiene un piccolo ricavo se decidete di provare il servizio di streaming partendo dal link di questa pagina. Ma potete anche cercarlo su Google.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.