(New York, 22 settembre 2001 Jason Scott)

Le foto dell’11 settembre ritrovate a una svendita di cose usate

Sono 2.400, scattate nelle settimane successive agli attentati di New York: non erano mai state pubblicate e ora sono tutte su Flickr

(New York, 22 settembre 2001 Jason Scott)

2.400 fotografie scattate a Ground Zero, a New York, subito dopo gli attentati dell’11 settembre 2001, sono state ritrovate per caso a una svendita di cose usate e messe online per la prima volta. Le foto sono state ritrovate da un’archivista che aveva comprato alcuni CD durante una vendita di oggetti usati; BBC scrive che le foto sembrano essere state scattate da un operaio edile, che probabilmente aiutò nei primi lavori tra le macerie delle Torri Gemelle e delle zone circostanti. La sua identità non è stata ricostruita.

Johnathan Burgess, compagno dell’archivista che ha trovato le foto, ha raccontato che nonostante le condizioni precarie dei CD sono riusciti a estrarre le immagini, che hanno poi pubblicato su Flickr con l’aiuto di un altro archivista, Jason Scott. Le foto sono datate dalla fine settembre del 2001 fino alla metà di ottobre e mostrano, sia da terra che dall’alto, la distruzione di Ground Zero, gli operai e i pompieri al lavoro, gli interni degli edifici vicini distrutti. Molti tra quelli che prestarono il primo soccorso subito dopo gli attentati hanno poi sviluppato problemi e malattie; secondo il Centro statunitense per la prevenzione e il controllo delle malattie, si stima che 400 mila persone siano state esposte a contaminazioni tossiche o siano rimaste ferite. Burgess e la compagna archivista invitano chiunque sia colpito dalle immagini a donare a «una associazione che aiuti i soccorritori e i volontari di giuste cause».