(AP Photo/Thibault Camus)
  • Mondo
  • giovedì 6 Giugno 2019

Il 75esimo anniversario dello sbarco in Normandia

Le foto delle celebrazioni tra Francia e Inghilterra, forse le ultime con i reduci di guerra

(AP Photo/Thibault Camus)

Oggi è il 75esimo anniversario dello sbarco in Normandia, che ricorda quando il 6 giugno del 1944, durante la Seconda guerra mondiale, gli eserciti alleati degli Stati Uniti, del Regno Unito e del Canada sbarcarono in Normandia, nel nord della Francia, in quello che è passato alla storia come il “D-Day”, una delle più grandi operazioni militari mai tentate e un punto di svolta per l’esito della guerra. Tra le cerimonie da segnalare oggi ci sono state: quella al Cimitero alla memoria americano in Normandia, a cui hanno partecipato il presidente francese Emmanuel Macron e quello americano Donald Trump, accompagnati dalle mogli. Al cimitero militare di Bayeux, sempre in Francia, erano invece presenti la prima ministra britannica Theresa May con il principe Carlo e Camilla, duchessa di Cornovaglia; altre foto dalle agenzie sono arrivate dai veterani inglesi incontrati dal principe William in Inghilterra e da chi ha visitato i luoghi storici dello sbarco in occasione della ricorrenza.

Già ieri c’era stata una grande cerimonia a Portsmouth, in Inghilterra, alla presenza della regina Elisabetta e dei vari capi di Stato e di governo dei paesi coinvolti. Cerimonie di questo tipo si tengono ogni cinque anni, ma questa secondo molti potrebbe essere l’ultima con i reduci di guerra.

Lo sbarco in Normandia, 70 anni fa