• Sport
  • domenica 26 maggio 2019

Lewis Hamilton ha vinto il Gran Premio di Monaco di Formula 1

Il pilota della Mercedes, partito dalla pole, è riuscito a resistere agli attacchi di Max Verstappen

Lewis Hamilton precede Max Verstappen negli ultimi giri del Gran Premio di Monaco di Formula 1 (Charles Coates/Getty Images)

Il pilota inglese Lewis Hamilton ha vinto il Gran Premio di Monaco di Formula 1, sesta gara del Mondiale, corso domenica pomeriggio sul circuito cittadino del Principato, il più prestigioso dell’automobilismo. Hamilton è partito dalla pole e ha mantenuto la posizione per 78 giri concludendo davanti a Max Verstappen della Red Bull (che però è stato retrocesso in quarta posizione per penalità) e Sebastian Vettel della Ferrari. Per la Ferrari il weekend a Monaco è stato piuttosto complicato. La gara del monegasco Charles Leclerc si è complicata già nelle qualifiche di sabato, dove un errore di valutazione della scuderia lo ha fatto partire quindicesimo in un tracciato dove sorpassare è estremamente complicato. In gara Leclerc ha recuperato alcune posizioni, ma in un tentativo di sorpasso ha danneggiato la sua Ferrari. Dopo la sosta per le riparazioni è rientrato in ultima posizione, dove ha continuato per alcuni giri prima di ritirarsi definitivamente.

L’ordine di arrivo del Gran Premio di Monaco:

  1. Hamilton (Mercedes)
  2. Vettel (Ferrari)
  3. Bottas (Mercedes)
  4. Verstappen (Red Bull)
  5. Gasly (Red Bull)
  6. Sainz (McLaren)
  7. Kvyat (Toro Rosso)
  8. Albon (Toro Rosso)
  9. Grosjean (Haas)
  10. Ricciardo (Renault)
  11. Norris (McLaren)
  12. Magnussen (Haas)
  13. Perez (Racing Point)
  14. Hulkenberg (Renault)
  15. Russel (Williams)
  16. Stroll (Racing Point)
  17. Raikkonen (Sauber)
  18. Kubica (Williams)
  19. Giovinazzi (Sauber)

Il Mondiale della Mercedes continua ad essere impeccabile, fra pole position da record e vittorie nette in gara. Quella di Hamilton a Monaco è la sesta per la scuderia tedesca nei sei Gran Premi disputati finora. Il vantaggio di Hamilton e Bottas — vincitori rispettivamente di quattro e due gare — nella classifica piloti è considerevole, così come quello della scuderia nella classifica costruttori. I successi della Mercedes condizionano anche il lavoro della Ferrari, i cui errori pesano il doppio ogni settimana: in questo momento la scuderia italiana non sembra in grado di poter competere alla pari per il Mondiale.

La classifica piloti dopo sei gare:

  1. Hamilton (Mercedes) 112
  2. Bottas (Mercedes) 105
  3. Verstappen (Red Bull) 66
  4. Vettel (Ferrari) 64
  5. Leclerc (Ferrari) 57
  6. Gasly (Red Bull) 21
  7. Magnussen (Haas) 14
  8. Perez (Racing Point) 13
  9. Raikkonen (Sauber) 13
  10. Norris (McLaren) 12

La classifica costruttori:

  1. Mercedes 257
  2. Ferrari 139
  3. Red Bull Honda 110
  4. McLaren Renault 30
  5. Racing Point Mercedes 17
  6. Haas Ferrari 16
  7. Toro Rosso Honda 16
  8. Renault 14
  9. Sauber Alfa Romeo 13
  10. Williams Mercedes 0

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.