• Sport
  • lunedì 6 maggio 2019

Il bike sharing di Nike a Portland

L'azienda di abbigliamento sportivo finanzia interamente il servizio della città, e i suoi creativi ne approfittano disegnando livree sempre diverse

Da tre anni Nike, l’azienda di abbigliamento sportivo più importante al mondo, è title sponsor e sola finanziatrice di Biketown, il servizio di bike sharing della città di Portland, in Oregon. La sede di Nike a Beaverton si trova nelle vicinanze e Portland è da sempre considerata la città di riferimento per l’azienda. Dal 2016, grazie a un accordo con il dipartimento dei trasporti della città, Nike si è impegnata a investire 10 milioni di dollari soltanto nei primi cinque anni del servizio, aumentando fino a 1.000 le 600 bici inizialmente previste nel programma e curandone inoltre l’immagine e le 125 postazioni. In un centro abitato da oltre 647.000 residenti, il servizio di Biketown è stato usato per 313.000 viaggi il primo anno di attività e per 387.000 nel secondo, in un’area pari a circa 30 chilometri quadrati. Non è insolito nelle città statunitensi che il servizio di bike sharing venga fornito da aziende private con lo scopo di farsi pubblicità: il più famoso è probabilmente il servizio Citi Bike, il bike sharing più popolare e diffuso a New York, pagato e sponsorizzato dalla banca Citigroup.

Per le bici del servizio Biketown vengono disegnate di frequente delle livree in occasioni di celebrazioni e anniversari. Il colore originale è l’arancione, lo stesso con cui vennero messe in vendita le prime scarpe Nike con il caratteristico swoosh. Negli ultimi due anni sono state disegnate livree speciali in occasione del Women’s History Month, il periodo dell’anno in cui negli Stati Uniti viene celebrato il contributo delle donne nella società contemporanea, e del Black History Month, il mese dedicato alla storia afro-americana. Ma anche per celebrare Paul Bunyan, il gigante taglialegna parte della tradizione rurale americana, o per il lancio di nuove linee di calzature Nike. L’ultima è stata realizzata invece per il mese di celebrazione delle forze armate statunitensi.

La registrazione a Biketown costa cinque dollari. Il noleggio costa 0,08 centesimi al minuto, ma esistono anche abbonamenti mensili a 19 dollari e annuali a 99. Il programma “Biketown for All” offre inoltre prezzi agevolati per residenti a basso reddito, mentre con “Adaptive Biketown” Nike fornisce biciclette attrezzate per persone con disabilità.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.