• Italia
  • martedì 30 aprile 2019

La regione Liguria non darà fondi agli alberghi che hanno ospitato i migranti

La regione Liguria ha approvato una proposta di legge della Lega che escluderà dai fondi regionali per lo sviluppo del turismo e la riqualificazione turistica tutte le imprese alberghiere che negli ultimi tre anni abbiano ospitato i migranti. La proposta è stata approvata con 16 voti a favore e 11 contrari: si sono schierati contro i consiglieri regionali del PD, del Movimento 5 Stelle e di Rete a Sinistra – LiberaMente Liguria. La norma riguarda tutti gli alberghi e gli ostelli che hanno firmato le convenzioni del Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR), il circuito nazionale di accoglienza e integrazione per i richiedenti asilo.

Lo stemma della regione Liguria. (ANSA/LUCA ZENNARO)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di più, e migliori.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la newsletter, una quota minore di inserzioni pubblicitarie, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.