Il ponte dei cani suicidi

Si trova in Scozia ed è chiamato così perché dagli anni Cinquanta si sono gettati giù più di 300 cani: non si sa esattamente perché

Il New York Times ha raccontato la storia del cosiddetto “ponte dei cani suicidi”, che ufficialmente si chiama Overtoun Bridge e si trova a Dumbarton, in Scozia, a circa 30 chilometri a nord-ovest di Glasgow. Dagli anni Cinquanta in poi il ponte è diventato famoso perché molti cani, soprattutto collie e dal naso lungo, iniziarono a buttarsi giù mentre lo attraversavano. Il ponte si eleva di 15 metri su una gola sottostante, e molti cani sono morti cadendo; alcuni raccontano di animali sopravvissuti che hanno provato a saltare un’altra volta. Secondo gli abitanti di Dumbarton, i cani che negli anni si sono gettati dal ponte sono più di 300, quelli morti almeno 50. Il fenomeno è stato raccontato in libri, articoli e anche in un episodio della serie tv The Unexplained Files, ma nonostante questa attenzione non è stato spiegato con certezza.

L’Overtoun Bridge è un ponte vittoriano, costruito nel 1895 dal ricco industriale James White come proseguimento di un viottolo che conduceva alla sua magione. Gli abitanti del paese, scrive il New York Times, si divertono a raccontare storie paranormali e leggende di fantasmi, come quello di Lady White, la nuora di James White che pianse la morte del marito per più di trent’anni, e che infesterebbe ancora la città. Nel 2010 lo studioso David Sands arrivò a Dumbarton per osservare il comportamento dei cani e concluse che si buttavano dal dirupo tratti in inganno da una vista debole e da uno scarso senso della prospettiva: non si rendevano conto della distanza tra il parapetto e la gola sottostante. Secondo i suoi esperimenti, i cani – soprattutto quelli col muso appuntito come i collie – erano attratti dagli odori dei mammiferi della vallata.

Anche Bob Hill, da 17 anni il nuovo proprietario della tenuta White, è convinto che i cani siano attratti «dall’odore di visoni, martore e altri mammiferi»: «saltano sul ponte e siccome è un po’ curvo scivolano giù». In particolare l’urina dei visoni maschi ha un odore molto forte che risveglia l’istinto di caccia dei cani. È vero però che questo non è l’unico ponte della zona sospeso su vallate frequentate da mammiferi, ma è l’unico da cui i cani si gettano così frequentemente.