Le novità presentate da Apple

Tra cui una carta di credito, una piattaforma di videogiochi originali e un servizio streaming per fare concorrenza a Netflix

Durante un evento speciale organizzato nello Steve Jobs Theatre di Cupertino, in California, lunedì Apple ha presentato alcuni dei nuovi servizi di cui si era molto vociferato nelle ultime settimane, compreso il nuovo servizio di contenuti originali in streaming, Apple Tv+. Tra le altre novità presentate dal CEO di Apple Tim Cook e dai suoi principali collaboratori ci sono state però anche un nuovo servizio di abbonamento a giornali e riviste, una carta di credito di Apple e un servizio in abbonamento per videogiochi originali.

Apple News+
La prima novità annunciata oggi – la presentazione è iniziata alle 18 ora italiana, le 10 del mattino in California – è stata Apple News+, un nuovo servizio in abbonamento per leggere decine di riviste direttamente dall’app di Apple News. Il nuovo servizio, che ha una sua pagina dedicata, permetterà di leggere più di 300 riviste e tre giornali (due statunitensi, il Los Angeles Times e il Wall Street Journal, e uno canadese, The Star) al costo fisso di 9,99 dollari al mese. Il servizio sarà inizialmente attivo solo negli Stati Uniti e in Canada, ma Apple ha annunciato che entro la fine del 2019 lo renderà disponibile anche in Australia e nel Regno Unito.

Apple Card
La seconda grossa novità annunciata oggi da Apple è stata Apple Card, una carta di credito pensata per essere usare insieme ad Apple Pay, il servizio di gestione dei pagamenti di Apple. Apple Card – dice Apple – sarà meno costosa delle altre carte di credito disponibili sul mercato statunitense e offrirà diversi servizi aggiuntivi, come la possibilità di ottenere dei “premi” in denaro per ogni transazione effettuata (i Daily Cash, come li ha chiamati Apple: quelli che altrimenti vengono chiamati cashback) e una pagina per tenere sotto controllo tutte le spese effettuate. Apple Card sarà emessa dalla banca statunitense Goldman Sachs e sarà utilizzabile sul circuito Mastercard. Apple Card si potrà usare anche nei negozi che non accettano ancora pagamenti con Apple Pay, grazie a una carta di credito fisica, in titanio, che verrà distribuita ai clienti. Apple Card sarà disponibile da questa estate, ma solo negli Stati Uniti: non sono stati fatti annunci sull’introduzione del servizio in altri mercati.

Apple Arcade
Sarà un servizio in abbonamento per giocare a videogiochi sui cellulari iPhone, con un costo fisso che permetterà di usufruire di tutti i contenuti presenti sulla piattaforma, online e offline. Apple Arcade sarà di fatto una nuova sezione su iTunes, la piattaforma di Apple per musica e film, da cui si potranno scaricare decine di nuovi videogiochi creati apposta per Apple da alcuni dei più famosi produttori di videogiochi al mondo. Durante la presentazione è stato molto sottolineato questo aspetto di Apple Arcade, perché i giochi che verranno creati per Apple non saranno disponibili su nessuna altra piattaforma di videogiochi. Apple Arcade sarà disponibile dal prossimo autunno in più di 150 paesi al mondo, ma il suo costo non è stato ancora definito: i giochi di Apple Arcade saranno accessibili da iPhone, computer desktop e televisori.

Apple Tv
Le novità più importanti annunciate oggi da Tim Cook sono tutte legate ad Apple Tv, il sistema di Apple per distribuire film e contenuti video. Oltre ad alcuni aggiornamenti dell’app di Apple Tv, la prima novità presentata oggi si chiama Apple Tv Channels, un servizio per vedere contenuti originali di moltissimi diversi canali e servizi di streaming – come HBO e Showtime – abbonandosi solo a quelli che si desidera seguire. La seconda e più importante novità è invece Apple Tv+, una nuova piattaforma di contenuti in streaming, creati esclusivamente per Apple. Apple Tv+, per farla semplice, sarà una sorta di Netflix, con film, serie tv e documentari da guardare in streaming quando si vuole, online o offline.

Alla presentazione allo Steve Jobs Theatre hanno partecipato anche alcuni dei registi, attori e produttori con cui Apple ha già iniziato a lavorare per produrre i contenuti originali che diffonderà su Apple Tv+. Tra di loro ci sono Steven Spielberg – che produrrà nuove stagioni della serie tv Amazing Stories – e Oprah Winfrey, che curerà una serie di contenuti speciali, tra cui una serie di documentari sulle molestie sessuali sul posto di lavoro e un book club, un circolo di lettura di cui per ora non si sa altro. Tra gli altri contenuti presentati oggi ci sono stati anche una serie tv con Jennifer Aniston e Reese Witherspoon sulle conduttrici di un popolare show televisivo e una serie post apocalittica con Alfre Woodard e Jason Momoa, See. I contenuti di Apple Tv+ saranno disponibili dal prossimo autunno in più di 100 paesi in tutto il mondo. Non è stato annunciato il costo dell’abbonamento al servizio.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.